| categoria: In breve

Baby squillo, domani interrogatorio di garanzia per il fotoreporter

Nel carcere di Regina Coeli il gip Giulia Proto sottoporrà domani a interrogatorio di garanzia Furio Fusco, arrestato ieri per le accuse di adescamento di minorenni, pornografia e prostituzione minorile. Non è escluso che l’uomo possa rifiutarsi di rispondere alle domande del magistrato anche perchè il suo difensore non ha ancora completato l’esame dei documenti raccolti dagli investigatori sulla sua posizione. L’appuntamento è previsto per la tarda mattinata di domani. L’indagine affidata al procuratore aggiunto Maria Monteleone e al pubblico ministero Cristiana Macchiusi è in pieno svolgimento e allo stato riguarda la posizione di quattro minorenni che frequentano le scuole dei quartieri Trieste e Parioli. Tre di loro sono state già ascoltate dai pubblici ministeri e da quanto si è appreso avrebbero confermato quanto emerso dall’inchiesta disposta dal magistrato. Le indagini proseguono per rintracciare eventualmente altre ragazze finite nel giro di Fusco e per raccogliere le loro dichiarazioni. Delle persone che potrebbero essere ascoltate ce n’è una di cui si parla nell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice Proto. In particolare si fa riferimento ad un uomo molto facoltoso residente nella zona dei Parioli che avrebbe pagato, per un incontro con una delle ragazze che aveva compiuto la maggiore età 500 euro. Accertamenti inoltre vengono fatti da esperti informatici sul materiale sequestrato a Fusco subito dopo il suo arresto. Si spera così di ricostruire anche l’archivio fotografico del fotoreporter e avere ulteriori riferimenti sul numero delle ragazze finite nel suo giro.
Fusco si raccomandava con le giovanissime vittime di «non farsi accompagnare ai casting dai genitori». Il fatto emerge dal provvedimento di custodia cautelare firmato dal gip Giulia Pronto. Nell’ordinanza sono citate 14 ragazze, di cui sei minori. «Mi raccomando ai casting devi venire senza genitore», dice Fusco in una intercettazione allegata all’ordinanza. Parlando con una delle minorenni il fotografo cerca di metterla in «guardia» dalle altre agenzie di modelle che permettono incontri alla presenza dei genitori.«Questa cosa a me a volte fa sorridere – spiega Fusco alla ragazza – e ti spiego il motivo: la maggior parte delle agenzie ti dice di venire accompagnata da un genitore non perchè non ti puoi muovere da sola, perchè se devi andare a cena con le amiche ci vai sola tranquillamente. Ma gli serve a loro che ci sia un genitore perchè se firmassi tu minorenne che ti impegni a fare corsi, book e altro non conterebbe niente. Quindi – racconta Fusco – fanno sempre si che tu sia accompagnata da un genitore perchè ovviamente poi provano a fare i furbi e fargli firmare per iscrivere ai loro corsi».

Ti potrebbero interessare anche:

Femminicidio a Pescina, la figlia uccisa aveva subito violenze dal padre assassino
L'Iran progetta di abolire (in parte) il divieto per le donne allo stadio
TORINO/ Madre e bambina sul passeggino investite sulle strisce pedonali: la donna (incinta) è grave
Russia, dopo il ministro fermato l'ex vice sindaco di San Pietroburgo
Accoltellata in strada a Roma per il cellulare, due arresti
CORONA: IN CARCERE È 'ABBATTUTÒ MA 'ORA BASTA ECCESSÌ



wordpress stat