| categoria: Dall'interno

Maltempo, donna trovata morta in un canale

Le acque ingrossate di questi giorni hanno restituito il corpo di una donna di 85 anni, trovata morta in un canale a Inzago (Milano), intorno alle 11. Il cadavere era riverso su una sponda del Naviglio della Martesana, ed è stato recuperato dal 118, che non ha potuto far altro che costatarne il decesso. Secondo i carabinieri sono stati trovati elementi che farebbero pensare a un suicidio.

Intorno alle 12, a Milano, al 118 è giunta la segnalazione di un corpo nel fiume Lambro che i soccorritori stanno cercando. La segnalazione è stata fatta da un passante, che ha visto un corpo, vestito, galleggiare in acqua, ma poi lo ha perso di vista.

L’emergenza allagamenti a Milano è completamente rientrata. Nella notte è stata superata senza particolari problemi – a parte l’allerta – la piena controllata del Lambro. Il deflusso delle acque nel Lambro si è reso necessario per il sovralivello del Lago di Pusiano, che avrebbe potuto creare allagamenti a Como e in altre città. La piena controllata è stata divisa in due fasi: una più leggera, intorno alle 19.30, e una seconda dalle 22 alle 23 circa.

I mezzi dell’Amsa hanno lavorato tutta la notte, concentrandosi nelle zone dove si erano creati i maggiori problemi, per ripulire le strade da fango e detriti, e per ripulire le bocchette delle fognature. I disagi però non sono stati limitati solo a Milano. Anche nelle province di Pavia, Bergamo, Mantova e Brescia si sono verificate forti piogge e allagamenti.

Ti potrebbero interessare anche:

CONCORDIA/Lieve ritardo sulla tabella di marcia per il rigalleggiamento
Sciame sismico nel Chianti, notte di scosse: la più forte di magnitudo 3.5
La prima volta dei vigili in piazza, il 12 corteo nazionale a Roma
Alluvione nel piacentino: trovato il corpo di uno dei due dispersi
La coppia uccisa a Pordenone, l'indagato sul luogo del delitto a fare jogging
Lancia da balcone figlia 16 mesi, morta



wordpress stat