| categoria: gusto

VINO/Wine-Searcher stila la classifica degli italiani più preziosi

Estate, tempo di vacanze e di classifiche di cui parlare sotto l’ombrellone. E non mancano quelle del vino, rende noto Winenews.it, con Wine-Searcher, il più utilizzato motore di ricerca al mondo per le quotazioni delle bottiglie (visitato ogni giorno da oltre 1 milione di persone, www.wine-searcher.com) che, il 1 luglio, dopo la prima metà dell’anno, ha aggiornato le sue «chart». E se in quella dei vini più costosi al mondo sul mercato (compilata in base al prezzo medio per bottiglia, tenendo conto di tutte le annate disponibili, con dati estratti da 46.432 carte dei vini), tra i primi 50 assoluti, non figura neanche un italiano (sul podio i francesi Henri Jayer Richebourg Grand Cru, a partire da 16.500 dollari, Domaine de la Romanee-Conti Romanee-Conti da 13.900, ed il tedesco Egon Muller-Scharzhof Scharzhofberger Riesling Trockenbeerenauslese, da 7.680), ecco la classifica delle etichette del Belpaese che spuntano le migliori quotazioni allo scaffale. Al n. 1 l’Amarone della Valpolicella Classico Riserva di Quintarelli, ad un prezzo medio di 754 dollari a bottiglia (arrivando a vette di 1.999), seguito dal Masseto, con 741 (e fino a 5.200), e dal Barolo Monfortino Riserva di Giacomo Conterno, a 678 dollari a bottiglia (e fino a 3.156).

Ti potrebbero interessare anche:

Litorale romano, torna "Fish and beer"
L'enologia pugliese al Vittoriano di Roma
L'appello di Zaia, coltivate più orzo bellunese per la birra Pedavena
In top ten marchi affidabili il Parmigiano e la Nutella
Rampello, tramonta epoca degli chef star, vanno raccontati gli artigiani
VINO: 'PATTO DEL ROSE«, FIRMATO ACCORDO CON IL CONSORZIO VINI CIRÒ



wordpress stat