| categoria: In breve

FONSAI/ Jonella Ligresti torna libera, revocati i domiciliari

Jonella Ligresti torna libera. Arrestata il 17 luglio 2013 in una villa sulla costa sud orientale della Sardegna, dove si trovava in vacanza, era l’ultima componente della famiglia di Salvatore Ligresti ancora agli arresti nell’ambito dell’inchiesta Fonsai. Dopo quattro mesi di carcere e altri otto ai domiciliari, il tribunale di Torino ha revocato la misura cautelare, con parere favorevole della procura, e disposto l’obbligo di firma. La primogenita dell’ingegnere di Paternò, 47 anni lo scorso 23 marzo, ex-presidente di Fondiaria Sai ed ex-vicepresidente di Premafin, è sotto processo a Torino. Manipolazione del mercato e falso in bilancio aggravato le accuse nei suoi confronti. L’inchiesta è quella dei pm Marco Gianoglio e Vittorio Nessi, relativa al presunto falso nel bilancio 2010. Secondo l’accusa, permise l’indebita distribuzione ai Ligresti di dividenti per 251 milioni di euro. Con l’aggravante di aver arrecato, per lo stesso importo, un danno a non meno di 12 mila risparmiatori. Il processo con il rito immediato è iniziato lo scorso 4 dicembre e vede tra gli imputati anche il padre Salvatore e tre menager che lo scorso luglio furono colpiti da un ordine di custodia cautelare: Antonio Talarico, Fausto Marchionni ed Emanuele Erbetta. Il 28 gennaio successivo, la richiesta di patteggiamento avanzata dalla donna è stata respinta dal gip del tribunale di Torino, Sandra Recchione. Troppo pochi, la decisione del magistrato, i tre anni e quattro mesi, più trenta mila euro di multa, che aveva concordato con i pm. Dallo stesso processo è uscita la sorella Giulia, che ha patteggiato una condanna a due anni e otto mesi. È stato invece trasferito a Milano il processo a carico del fratello Paolo, l’unico ad essere sfuggito all’arresto perchè cittadino svizzero. Intanto, oggi, nel corso della nuova udienza del procedimento torinese, Unipolsai ha chiesto di essere esclusa dal processo Fonsai, dove è chiamata in causa come responsabile civile. Unipolsai ha anche proposto delle questioni di competenza territoriale, spiegando che la causa dovrebbe essere celebrata, per una serie di ragioni, a Milano o a Firenze. Il tribunale deciderà il 9 ottobre.

Ti potrebbero interessare anche:

POLEMICHE/ Marino (Pd): i "miracoli" di Alemanno sono promesse non mantenute
Forfait della regina al Commonwealth, primo da 40 anni. Al suo posto Carlo
SANREMO/ Gialappa's e Savino al dopofestival
Mediaset: entra in Studio71
Farmaci online, sequestri per 51 milioni e 400 arresti



wordpress stat