| categoria: esteri

Israele sgombera due campi profughi a Gaza. Hamas: ‘Siamo nel territorio nemico’

321 morti, 2270 feriti: questo il bilancio aggiornato delle vittime palestinesi a Gaza nel corso del conflitto con Israele, secondo l’agenzia di stampa al-Ray, vicina al movimento di Hamas.

E’ salito a 55mila il numero dei palestinesi di Gaza sfollati negli edifici dell’Unrwa (l’agenzia delle Nazioni Unite per i profughi) Ieri erano stimati in 35-40 mila e il numero cresce di ora in ora. Israele ha ordinato agli abitanti di due campi profughi nella zona centrale di Gaza, al Maghazi e Nusseirat, di sgomberare le proprie abitazioni per non restare coinvolti in futuri combattimenti. Nei giorni scorsi ordini simili sono stati impartiti agli abitanti di localita’ vicine al confine con Israele (Beit Lahya, Beit Hanun, al-Atatra, Sajaya e Zaitun). Al-Maghazi e Nusseirat al contrario sono nell’interno.

Il braccio armato di Hamas, Brigate Ezzedin al-Qassam, sostiene che ‘I nostri uomini sono penetrati in territorio israeliano e combattono dietro le linee nemiche”. Il ministro della sicurezza interna Yitzhak Aharonovich ha confermato che questa mattina ”ci sono state scontri con i terroristi sulla barriera di confine”.

Sette palestinesi sono stati uccisi durante un nuovo raid israeliano nella Striscia di Gaza. Il raid ha colpito un gruppo di persone che si trovavano all’uscita di una moschea di Khan Younes, ha detto alla France Presse il portavoce dei servizi di soccorso Ashraf al-Qudra, aggiungendo che tre delle vittime appartenevano alle stessa famiglia.

Ti potrebbero interessare anche:

La Cina chiede di cancellare l'incontro tra Obama e il Dalai Lama
Siria, jihadisti avanzano nella zona nord di Kobane
USA/ Cade un tabù, dal 2016 donne soldato in prima linea
USA/ Connecticut, vietato vendere armi a chi è inserito nella "no fly list"
Migranti, linea dura dell'Austria: "Manderemo i soldati al Brennero"
Trump in Israele incontra Netanyahu



wordpress stat