| categoria: primo piano, Senza categoria

GAZA/ Raid a Rafah, sterminata famiglia con 7 bambini, l’Onu chiede il cessate il fuoco

Almeno nove palestinesi, tra i quali sette bambini, sarebbero rimasti uccisi stamattina in un raid aereo israeliano a Rafah, nel sud della striscia di Gaza. Le vittime appartenevano tutte alla stessa famiglia, che risiedeva nella casa colpita dall’attacco. Salgono così a 485 i morti palestinesi dall’inizio dell’offensiva israeliana. L’ambasciatore israeliano alle Nazioni unite, Ron Prosor, ha smentito il rapimento di un soldato rivendicato da Hamas. «Nessun soldato israeliano è stato rapito, queste voci sono false», ha dichiarato Prosor rispondendo ai giornalisti. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha espresso la sua «grave preoccupazione davanti al numero crescente delle vittime» del conflitto a Gaza, reiterando il suo appello per una «fine immediata delle ostilità».In una dichiarazione letta dal presidente del Consiglio, l’ambasciatore ruandese Eugène-Richard Gasana, dopo due ore di consultazioni a porte chiuse, i 15 paesi membri chiedono un «ritorno all’accordo di cessate il fuoco del novembre 2012» tra Israele e Hamas. Il Consiglio di sicurezza chiede inoltre «il rispetto del diritto internazionale umanitario, compresa la protezione dei civili» e sottolinea «la necessità di migliorare la situazione umanitaria» nella Striscia di Gaza

Ti potrebbero interessare anche:

La dieta per la maturità? Gelati alla frutta e pochi caffè
Pisana, "Zingaretti assenteista, sostituitelo come avete fatto con Letta"
Camorra, maxi blitz a Napoli e in altre città. 40 misure cautelari
L'Italia frena sul rinnovo delle sanzioni economiche della Ue alla Russia
Maroni, anche sulla cura dell'ictus la Lombardia è un modello da seguire
A Roma si svelano le stanze di Elena



wordpress stat