| categoria: sanità

Emilia Romagna, 430 milioni per i non autosufficienti

Via libera dalla commissione assembleare Politiche per la salute e politiche sociali dell’Emilia Romagna al Fondo regionale per la non autosufficienza. Si tratta di un finanziamento di 430 milioni e 600 mila euro per il 2014 (la stessa quota impegnata nel 2013), destinati al finanziamento dei servizi per persone anziane e disabili non autosufficienti. Dopo l’approvazione della proposta di delibera, che sarà adottata nella prima seduta utile della giunta, l’assessore regionale alle Politiche per la salute Carlo Lusenti ha rimarcato come il provvedimento conferma «l’impegno a sostegno delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie, mantenendo inalterate da un anno all’altro le considerevoli risorse del Fondo, che restano superiori a quelle stanziate a livello nazionale». «In un periodo di crisi così lungo e difficile credo che tale impegno assuma un significato ancora più forte» ha aggiunto Lusenti, specificando che «la risposta più efficace alle necessità degli assistiti e dei loro bisogni è continuare a migliorare la nostra rete di servizi, per garantire ai cittadini equità di accesso e qualità nelle prestazioni erogate all’interno di un welfare universalistico e solidale». La quota del Fondo nazionale riconosciuta all’Emilia Romagna per il 2014 è stimata in 26,6 milioni: il finanziamento complessivo del Fondo regionale per la non autosufficienza sarà dunque di 457,2 milioni, contro i 452,3 milioni del 2013.

Ti potrebbero interessare anche:

Diabete, oltre tre milioni di malati. Check up gratuiti nelle piazze
Da Nord a Sud, Pronto Soccorso nel caos. Cosa sta succedendo?
Legge di Stabilità, 8 miliardi di tagli alla sanità tra 2015 e 2019?
Veneto. Ridisegnata la geografia della sanità regionale. Le Ulss diventano nove
MORBILLO: ALLARME UNICEF PER AUMENTO IN 98 PAESI NEL 2018, IN ITALIA -56%
VACCINI: IPOTESI OBBLIGO CERTIFICATI SOLO PER MORBILLO



wordpress stat