| categoria: Roma e Lazio

Saldi, a Roma vuoti anche i negozi delle grandi griffe

«Un termometro della crisi sono i negozi delle grandi griffe pieni di merci e vuoti di gente. Non ci sono mai state file davanti ai negozi. La contrazione rispetto all’anno scorso è stata dal 15 al 25% in meno rispetto all’anno scorso, con punte del 50%. Nessuno ha detto che è andata bene. I giorni di pioggia poi hanno fatto perdere giorni di lavoro preziosi. In centro è andata meglio che in periferia grazie alla presenza di turisti». Così Giovanna Marchese Bellaroto presidente di Cna Commercio Roma fa un bilancio dei saldi nella Capitale. «C’è però da dire – prosegue – che in centro quasi tutti hanno fatto vendite dedicate e riservate. Questo ha comportato che a giugno c’è stata una situazione di stallo nei negozi di abbigliamento perchè la gente in previsione dei saldi ha cominciato a non comprare più. Ma poi nessuno è riuscito a recuperare posizioni. È andata bene solo per il franchising rispetto a giugno, che ha fatturato una media del 30% in più».

Ti potrebbero interessare anche:

PDL LAZIO/ Appello a Berlusconi: via Fazzone, il partito nel Pontino va commissariato
Malore in acqua, studentessa annega sul litorale laziale
Giallo a Ostiense, cadavere sotto il ponte della Scienza
Il ribelli del Pd cercano un anti-Giachetti, in pole Estella Marino
CODACONS/ Norme anti-cicche? Solo un ennesimo spot
Raggi compie 40 anni, festa in ufficio



wordpress stat