| categoria: sanità Lazio

RISPARMI/ Attivata al Policlinico Umberto I un nuovo reparto a gestione infermieristica

Attivata al Policlinico Umberto I a Roma una Unita’ Infermieristica (Uogi), con 18 posti letto, destinata a pazienti in fase non acuta, che necessitano di assistenza infermieristica. Ad inaugurarla, il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e il direttore generale del Policlinico Umberto I, Domenico Alessio. Una nuova modalita’ di gestire il paziente attraverso una tipologia di assistenza destinata a trattare persone affette da patologie cronico-degenerative in fase non acuta. Il nuovo reparto mira a ridurre l’attivita’ di cura e assistenza all’interno dell’ospedale a favore di una maggiore attenzione verso i pazienti nel territorio e a domicilio, come da obiettivo del ministero della sanita’ e della regione Lazio, nell’ottica dell’umanizzazione delle cure e della domiciliarita’. Il rispetto dei tempi di degenza, la richiesta continua di posti letto per acuti, la necessita’ di evitare ricoveri impropri, ha portato l’attuale dirigenza aziendale del Policlinico Umberto I a favorire l’attivazione della Uogi, alla quale il paziente arrivera’ dai reparti di medicina d’urgenza, medicina interna, chirurgia vascolare, ortopedia, chirurgia generale, neurologia, gastroenterologia. Pazienti gia’ inquadrati dal punto di vista diagnostico, con una terapia gia’ definita e un quadro clinico relativamente stabile.
“L’attivazione dell’Unita’ operativa a gestione infermieristica accogliera’ quei pazienti che, superata la fase acuta della malattia, necessitano di assistenza infermieristica ad alta intensita’ per recuperare al massimo la propria autonomia”, ha spiegato Domenico Alessio. Questa nuova tipologia di reparto ridurra’ i ricoveri ospedalieri inappropriati, limitera’ – ha aggiunto Alessio – gli ingressi a carattere definitivo in strutture residenziali e favorira’ l’integrazione tra strutture ospedaliere e territoriali, permettendo alla regione Lazio di remunerare i ricoveri ordinari a giornate di degenza, ottenendo un risparmio pari a due terzi dei costi. Il lavoro all’interno dell’Unita’ operativa e’ organizzato per equipe/settori “in modo da consentire la migliore presa in carico da parte degli infermieri nel rispetto della centralita’ della persona, attraverso la continuita’ dell’assistenza e il coinvolgimento della famiglia”, ha spiegato ancora il direttore generale del Policlinico Umberto I. Il reparto, completamente climatizzato, e’ composto da una camera con 2 posti letto, le altre con 4 posti letto, con uno spazio di 9 mq per posto letto, di 2 bagni in camera, uno per normodotati e uno per diversamente abili, sala ristoro dotata di televisore, dvd e wireless, sezione dedicata alla biblioterapia e una tisaneria per soddisfare le esigenze di parenti e pazienti.
Alessandra Tardiola

Ti potrebbero interessare anche:

AssoTutela/Asl di Latina, affonda il presidio Centro e Zingaretti tace
Assunzioni a raffica, ma secondo logiche elettorali, i grillini contestano il governatore
Il futuro dell’Idi, Garavaglia chiede alla Regione garanzie su Capranica
UNA NUOVA CASA DELLA SALUTE A CECCANO
SANITÀ, D'AMATO: «OTTIMO AVVIO NUOVO SERVIZIO ASSISTENZA PEDIATRICA NEI WEEKEND»
Coronavirus, siglato protocollo istituzioni governative e strutture sanitarie per gli homeless



wordpress stat