| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Comitato Expo Venice, Zoppas (Confindustria) nuovo presidente

Matteo Zoppas

Sarà l’attuale presidente di Confindustria Venezia a sostituire l’ex assessore comunale Laura Fincato ai vertici del Comitato Expo Venezia, l’organismo che ha sviluppato la partecipazione della città di Venezia all’Expo Shanghai del 2010 e ora sta lavorando al Programma operativo d’interventi per la partecipazione di Venezia e del suo territorio all’Expo che si terrà Milano l’anno prossimo. Nella seduta di ieri del board del Comitato Expo Venezia, il commissario straordinario del Comune di Venezia, Vittorio Zappalorto, ha comunicato di aver delegato il ruolo di presidente delegato del Comitato a Matteo Zoppas.
Il commissario ha riconosciuto «la qualità e l’importanza del lavoro fin qui svolto da Laura Fincato, ritenendo che in questa impegnativa fase finale dell’organizzazione per Expo 2015 sia necessario un pieno coinvolgimento delle imprese e delle istituzioni locali attraverso i loro rappresentanti». In quest’ottica, il commissario ha proposto al board la nomina di Piero Rosa Salva, amministratore unico di Vela, alla carica di segretario esecutivo «al fine di garantire la massima sinergia nell’organizzazione degli eventi legati ad Expo 2015 e nella pianificazione dei flussi turistici indotti». Resta, invece, confermato nella carica di segretario operativo Roberto Crosta, segretario generale della Camera di Commercio di Venezia. Il neo presidente delegato del Comitato Expo, Matteo Zoppas, ha dichiarato: «Sono davvero onorato per questo prestigioso incarico. Ringrazio il Commissario Zappalorto e tutto il board del Comitato per aver pensato che un imprenditore potesse essere la figura più adatta a seguire i molti progetti e le grandi opportunità che Expo 2015 può offrire al Veneto e al Nordest nel suo complesso. Abbiamo molto lavoro da fare insieme e in tempi estremamente rapidi. «Ci troveremo quanto prima», ha aggiunto Zoppas, «con i membri del Comitato e con il team dei valutatori per condividere le strategie e le prime iniziative da mettere in calendario. Credo sia fondamentale anche ravvivare i contatti con Expo Milano per confermare ruolo e partecipazione di Venezia all’evento internazionale e stringere ulteriori sinergie. È inoltre opportuno avviare, con i vari proponenti, una verifica sulla fattibilità dei 141 progetti presentati. A breve partiremo anche con una densa attività di informazione sul territorio per far conoscere alle istituzioni locali, alle imprese, agli operatori e ai cittadini le molte iniziative in cantiere e coinvolgerli in quella che sarà la più grande occasione di visibilità per il Veneto dei prossimi anni. Dobbiamo sforzarci di dissipare la coltre di scetticismo che rischia di avvolgere Expo e far capire l’importanza del suo impatto economico per trasformarla in un vero momento di crescita».

Ti potrebbero interessare anche:

Il Time intervista Grillo: "Solo grazie a me non parte la violenza, la gente non ne può più&quo...
L'appello del Dj Fabo: 'Presidente vorrei essere libero di morire'
Venezia, turismo slow a bordo del bragozzo con i “moecanti”
Terremoto magnitudo 4.2 vicino ad Amatrice. Nessun danno a persone e cose
TRIVELLE: COSTA, PRESTO NORMA PER STOP A 40 PERMESSI
Deborah torna libera, colpì il padre per difendersi



wordpress stat