| categoria: sport

Inter ko con l’Eintracht (3-1). Mazzarri, solo un incidente di percorso

Passo indietro dell’Inter rispetto alla trasferta statunitense: i nerazzurri sono stati sconfitti dai tedeschi dell’Eintracht per 3-1. Inutile il vantaggio di Botta, nel giro di due minuti è arrivato il pareggio di Piazon e poi la doppietta di Seferovic. Migliore in campo Dodò, male la difesa che si concede troppe distrazioni, Kovacic parte titolare ma non incanta. È solo un’amichevole per una squadra che ancora è un cantiere senza molti titolari e con nuovi inserimenti. Giusto un campanello d’allarme in vista dei prossimi impegni ufficiali, i play off di Europa League contro gli islandesi dello Stjiarnan, il 21 e il 28 agosto. Domani tutti a Milanello per riprendere il lavoro: ci sarà finalmente Gary Mendel, per la prima volta in gruppo. Saranno invece valutate le condizioni di Rodrigo Palacio per un piccolo problema alla caviglia, eredità del Mondiale. In ogni caso l’allenatore dell’Inter sdrammatizza e commenta: «Grande lavoro fisico in settimana? Non vogliamo trovare scuse, ma il mio preparatore mi aveva spiegato che avremmo dovuto fare un lavoro di forza, altrimenti ci sarebbe mancata la brillantezza più avanti. Credo che i ragazzi abbiano pagato questo. Tanto è vero che li ho visti abbastanza appesantiti e ho fatto i cambi per evitare infortuni. Non c’è stata brillantezza, eravamo poco lucidi. Penso che dipenda solo dal grande lavoro». Il tecnico nerazzurro si sofferma, poi, su questo momento della preseason: «In questa fase della stagione si fa presto a fare grandi gare e, magari, fare meno bene in altre. Basta che manchi un pò la condizione e la lucidità e possono capitare dei piccoli incidenti di percorso. Fino al nostro gol non avevamo subito nulla e comunque in certe cose bisogna stare più attenti: probabilmente inconsciamente quando siamo andati in vantaggio abbiamo mollato un pochino nonostante il tanto lavoro. Nel secondo tempo abbiamo limitato i danni: Kovacic e Hernanes dovevano mettere minuti nelle gambe». Infine, una battuta sui prossimi impegni: «Per l’amichevole in Grecia ci servirà agonismo, poi avremo la settimana tipo per preparare al meglio l’Europa League».

Ti potrebbero interessare anche:

Italia ko, nel gala per il Papa fa festa solo l'Argentina
TUFFI/Europei, Tania Cagnotto oro nel trampolino da un metro
Ibrahimovic sempre più in crisi. I tifosi del Psg: é un peso morto
IL PUNTO sulla Serie A/ Juve anti-Napoli scavalca l'Inter, giallorossi lontani
Roma Shakhtar 1-0, giallorossi volano ai quarti di Champions sulle ali di Dzeko
MERCATO: ROMA «ALISSON VALE 90 MLN», JUVE REBUS PIPITA



wordpress stat