| categoria: politica

SIRIA/Italiane rapite, partite per farsi un selfie?

Stefano Clerici

Provocazione-dichiarazione di Stefano Clerici, assessore alla tutela ambientale di Varese. Parlando di Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, le due volontarie scomparse nel nord della Siria, ha scritto sul proprio profilo Facebook chiedendosi se “per le due sprovvedute – si legge – partite per farsi i selfie tra i ribelli siriani sia giusto che si mobiliti la diplomazia internazionale”. Umanamente dispiaciuto, ma per Clerici “con la guerra non si scherza e da bambine è bene che non si giochi alle ‘piccole umanitarie’, ma con le barbie”. L’assessore, un passato in An e poi nel Pdl, non usa mezzi termini: “Ma che addirittura si ipotizzi il pagamento di un riscatto a spese nostre? Io lo farei eventualmente pagare ai loro ancor più sprovveduti genitori”.
E poi una speranza: “tornino sane e salve a casa – conclude Clerici su Facebook – che imparino la lezione e che tacciano, perché l’idea che due ragazzine siano in mano a dei terroristi islamici senza alcuno scrupolo mi fa gelare il sangue nelle vene”.

Ti potrebbero interessare anche:

Grillini contro la D'Urso: ecco come la tv falsifica la realtà di M5S
Legge elettorale, pressing del Colle. Il governo ipotizza un Ddl
Spending review, pronta lunedì la cura Cottarelli
Emiliano, da sindaco di Bari a assessore di San Severo
Referendum, scontro Grillo-Renzi: «Falsa la scheda del Senato, denunceremo il premier»
Totonomi per il governo (Gentiloni?):Fassino agli Esteri, Boschi a casa



wordpress stat