| categoria: In breve, Senza categoria

Noa, No Tav si uniscano lotta armata

Un appello ai No Tav perché “si uniscano ai Noa e ai gruppi di azione armata” è contenuto in una lettera anonima recapitata questa mattina alla redazione di Torino dell’agenzia ANSA. La missiva è senza firma ma cita una sigla (Nuclei operativi armati) già comparsa in un precedente documento. Il documento, scritto al computer, titola: “In Val di Susa il movimento ha fallito” a causa di “una strategia politica completamente sbagliata”. La lettera è timbrata da Torino l’11 agosto.

Il documento, scritto al computer, ha un titolo: “In Val di Susa il movimento ha fallito”. “Come era prevedibile – è l’esordio – la lotta popolare contro il Tav in Val di Susa è stata portata alla sconfitta da una strategia politica completamente sbagliata. Avevamo avvertito i compagni leninisti che senza un’azione di forte rottura nei metodi, il sistema borghese avrebbe messo a tacere e represso il Movimento”. I sedicenti autori del documento scrivono di avere avuto lo scorso marzo un incontro con i “presunti leader del Movimento No Tav”, ai quali avrebbero spiegato che “la loro condotta avrebbe distrutto la partecipazione popolare e demotivato i gruppi di azione presenti sul territorio, pronti al salto di qualità nella lotta”. “Avevamo ragione, come dimostrano i fatti degli ultimi mesi”. Inoltre criticano i “borghesucci di Askatasuna”, il grande centro sociale torinese (di area autonoma) che da anni opera in sintonia con i No Tav. “Contro lo Stato borghese e reazionario – si legge ancora – non si utilizzano denunce, tribunali e avvocati, per battere e ridurre al silenzio i nemici si pratica la lotta armata”.

PRONTI A COLPIRE – “Abbiamo continuato il nostro addestramento strategico e operativo e siamo pronti a colpire i responsabili”. Dice questo la lettera anonima recapitata stamani all’ANSA di Torino che contiene un appello “alle compagne e ai compagni delusi dalla strategia” del movimento No Tav perché “si uniscano ai Noa e ai gruppi di azione armata”. “Basterà assestare il primo colpo – è la conclusione – e il sistema comincerà a scricchiolare. Sarà un settembre di lotta e di fuoco”.

GOVERNO RENZI PIU’ INSIDIOSO DI ALTRI – “Il governo Renzi è ancora più insidioso dei governi tecnocratici e di Berlusconi. Viene infatti sostenuto dalla stampa filo-sionista che ne gonfia il consenso ma la crisi è grave e non può reggere a lungo”. Dice questo la lettera, recapitata oggi all’ANSA di Torino, con un appello ai No Tav “delusi” dal movimento affinché “si uniscano ai Noa e ai gruppi di azione armata”. “I nostri obiettivi sono stati dichiarati”, si legge nella nota.

Ti potrebbero interessare anche:

EGITTO/ Premier Al-Beblawi: 'La Fratellanza è un' organizzazione terroristica'
SPERLONGA/ Sempre peggio per Cusani e il suo albergo, c'è anche l'ipotesi di danno erariale
Germania, aumentano le entrate fiscali e il Pil torna a crescere
Mediaset, torna utile nel semestre: 24,3 milioni di euro
FINANZA/ Maxi sequestro di beni per 127 milioni a imprenditore turistico
Bombe Usa, Rahami "voleva il martirio".



wordpress stat