| categoria: In breve

USA/Giovane ucciso: l’autopsia, Michael Brown colpito almeno 6 volte

Michael Brown, il 18enne afroamericano disarmato al quale il 9 agosto un poliziotto di Ferguson ha sparato mortalmente, è stato colpito almeno sei volte, di cui due in testa. Lo riferisce, scrive il New York Times, un’autopsia privata preliminare effettuata ieri. Uno dei proiettili, spiega Michael M. Baden, ex capo di medicina legale della città di New York volato ieri in Missouri su richiesta della famiglia del ragazzo per condurre l’autopsia indipendente, è entrato dalla parte superiore del cranio e sarebbe stato l’ultimo a colpire la vittima. Brown è stato anche colpito 4 volte al braccio destro, ha aggiunto Baden, precisando che tutti i colpi sono stati sparati frontalmente. Inoltre, non sembrerebbe che i proiettili siano partiti da una distanza molto ravvicinata perché sul corpo non era presente polvere da sparo. Tuttavia, quanto stabilito potrebbe cambiare se si dovessero ritrovare residui di polvere da sparo sui vestiti del giovane, ai quali Baden non ha avuto accesso.

Ti potrebbero interessare anche:

Acea, 77 milioni di utili. Luce verde al bilancio
Sequestrati beni per 8,5 milioni all'ex senatore Conti
TARANTO/ Maneggiano petardi inesplosi, feriti otto ragazzini
SI RICOMINCIA/ No Tav all'attacco, blitz contro il cantiere
Roma, suore bloccate nell'ascensore del convento per tre giorni
MOLISE/ Zuccherificio: no alla riconversione, un fermo si a continuare a produrre zucchero



wordpress stat