| categoria: editoriale, Senza categoria

Mendicanti, sbandati, rom, abusivi. L’Italia è in guerra e facciamo finta di niente

L’Italia è in guerra, una guerra non dichiarata, ma facciamo finta di niente.O meglio, tace Palazzo Chigi, tacciono i partiti preoccupati che un atteggiamento meno solidale e apparentemente politically scorrect venga letto in modo sbagliato da una opinione pubblica apparentemente progressista. Ma la misura è colma e qualcosa forse comincia a cambiare. I segnali sono evidenti. Abusivi, rom, sbandati, mendicanti. Ne sono piene piazze, strade, spiagge stazioni, fenomeno inquietante e sempre più aggressivo. I media nazionali tengono il basso profilo, quelli locali cominciano ad alzare il tiro, a rimorchio delle iniziative sempre più forti degli amministratori. A Roma il sindaco Marino tollera (o non sa cosa fare) l’invasione di questo popolo di invisibili, apparentemente marginale, che arriva (è cronaca dell’altro giorno, protagonisti abuisivi bengalesi) a manifestare pubblicamente contro la repressione di vendite illegati di acqua ed altro ai turisti. E’ crisi anche per loro dicono. Ma qualcuno si chiede se ci sono delle regole e afferma con forza che la legge va rispettata? In Alto Adige stanno scattando misure di repressione contro l’accattonaggio e contro gli abusivi: misure di ordine pubblico, significa che si ipotizza un pericolo. Lo stesso sta accadendo nel Veneto, e non solo a Venezia, dove la misura è colma e si rischia il caos, con il plateale commercio dei biglietti falsi per i vaporetti davanti all’imbarcadero dell’Harry’s bar. Le stazioni sono diventati fortini assediati, dovunque scattano misure di sicurezza e di contrasto. La guerra è contro i Rom, vedi Firenze e Roma. E che dire dei cartelli fuori dai supermercati di cui tanto sui parla in questi giorni? Da Catania al Veneto, ma siamo certi che l’esempio prenderà piede. Si è arrivati a tanto per aver tollerato un fenomeno in crescita esponenziale legato alla malavita organizzata o al malsano modo di vivere di una parte della popolazione rom. Rubare, mendicare, taglieggiare è sicuramente reato, con diverse tipologie di gravità. Ma pur sempre un atto fuori della legge. Non è un caso che Alfano si sia svegliato e che una minima crociata nelle spiagge e nelle città d’arte sia stata messa in campo. I buoi sono già scappati dalla stalla. Ma questo è un altro discorso.

Ti potrebbero interessare anche:

I tormenti del povero Enrico e del suo governo bifronte
Pd: Cuperlo rifiuta posto in Segreteria
VELA/ Maserati e Soldini partiti per il record San Francisco-Shanghai
TERREMOTO/ Protezione civile, agibile il 70% degli edifici scolastici
Quella teoria del complotto e la crisi del M5s capitolino
BARCELLONA/ l'IMAM PER MESI ABITÒ NEL CUORE DELLA JIHAD BELGA



wordpress stat