| categoria: politica

FI/ A ottobre parte la “Frattocchie Azzurra 2.0”, a lezione da Berlusconi

‘Merito, competenza e sacrificiò, sono le parole chiave del primo corso di laurea targato Forza Italia, che partirà on line il prossimo ottobre. Qualcuno lo ha già ribattezzato la ‘Frattocchie azzurrà, versione 2.0, memore della storica scuola quadri dell’ex Pci. Silvio Berlusconi ha voluto chiamarlo ‘Accademia di alta formazione politicà, forse per rispolverare il vecchio sogno del 2007, quando annunciò la costituzione dell’Università della Libertà, a Villa Gernetto, con Bill Gates, Bill Clinton e George W. Bush come testimonial d’eccezione. La mission, si legge nella dettagliata presentazione pubblicata sul sito www.forzaitalia.it, «è chiara:vogliamo formare giovani e meno giovani, vogliamo formare i militanti attraverso una nuova consapevolezza del sacrificio politico, affinché il patto con i cittadini venga rispettato». Marcello Fiori, coordinatore nazionale dei Club Forza italia e promotore dell’iniziativa, spiega all’Adnkronos: «L’obiettivo è unire la passione alla competenza, all’impegno e al merito, per formare la nuova classe dirigente di Fi». Il corso annuale, articolato in due semestri (il primo dedicato alla ‘Tecnica amministrativa e di governò, il secondo ai ‘Sistemi politici e tecniche di comunicazionè), per un totale di 1.500 ore a 650 euro, Iva compresa, comprende un ciclo di lezioni, che spazia dalla politica estera all’economia. Tra i ‘docentì ci sarà anche il Cav, che salirà in cattedra per ben due volte: in apertura dell’anno accademico, per parlare di ‘politica del buon governò, e alla fine, per spiegare agli studenti del web il ‘linguaggio della comunicazione pubblica e istituzionalè. – Archiviati i tempi della ‘Scuola di Gubbiò (animata da Sandro Bondi), il partito forzista ci riprova e offre «la possibilità a tutti gli italiani, di ogni età, di ogni professione, di ogni genere, di ogni luogo, anche il più lontano, di poter ricevere una formazione politica». Non solo formazione, ma anche studio, ricerca e pratica «di tutto ciò che oggi chiamiamo campagna elettorale permanente. La nostra. Quella di ogni italiano che deve saper scegliere e plasmare il futuro con le proprie mani». In pratica, l’ex premier già pensa ai prossimi appuntamenti elettorali e una scuola, anche se telematica, per formare la futura classe dirigente, può sempre tornargli utile. Il corso di formazione azzurro, fortemente voluta da Fiori, insieme alla cene di fund raising promosse dal tesoriere unico del partito, Maria Rosaria Rossi, spiegano a palazzo Grazioli, serviranno anche a riavvicinare i ‘grandi elettorì a Berlusconi, in vista delle prossime scadenze politiche, a cominciare dalla maxitornata elettorale (da novembre alla prossima primavera si vota in tante regioni chiave, dalla Calabria all’Emilia Romagna).Le iscrizioni sono iniziate ad agosto e termineranno il 30 settembre. Basta cliccare sul sito del partito, sull’home page si arriva alle informazioni con tutto quel che serve per compilare il modulo di adesione. La scuola aprirà i battenti a metà ottobre e la quota annuale si potrà pagare anche in tre rate. Gli studenti potranno seguire il corso, istituito in collaborazione con l’Università telematica Pegaso,davanti al pc di casa o sull’iPad. Sono previsti test intermedi ed esami finali, come in un qualsiasi ateneo. Oltre al leader azzurro, i ‘professorì, provenienti da varie università, sono undici. Tra questi, anche l’ex segretario generale della Farnesina, Umberto Vattani e il giornalista Giorgio Mulè, attuale direttore di ‘Panoramà. Ma alcune lezioni saranno tenute pure da parlamentari azzurri: si tratta del deputato Antonio Palmieri, responsabile on line del partito, che si occuperà della ‘gestione della comunicazione delle campagne elettoralì, mentre Deborah Bergamini, responsabile comunicazione di Fi, si soffermerà sulla ‘gestione delle campagnè. La leader degli azzurrini, Annagrazia Calabria, discuterà di ‘Storia e forme della comunicazione politica nell’età contemporaneà. Mulè insegnerà teorie e tecniche dei nuovi medià. Anche Fiori vestirà i panni del prof per qualche ora: parlerà di ‘Analisi del linguaggio e dell’agire politicò e di ‘Attori e strumenti della comunicazione politicà. I vantaggi dei due semestri di studi? La nascita di una scuola, con «tre grandi punti di forza: innovazione, qualità e rapidità», si legge nel depliant virtuale messo a punto da Forza Italia. Innovazione, «perché la scuola verrà fatta esclusivamente on-line attraverso le più importanti tecnologie; qualità perché i contenuti verranno preparati esclusivamente da docenti competenti e garanti dello spirito dell’Accademia; rapidità perché tutti i percorsi risponderanno alle necessità degli individui, della società e del territorio in relazione al momento storico e alle nuove opportunità che si devono aprire al nostro domani». Nella presentazione dell’Accademia azzurra vengono citati Steve Jobs (‘Il vostro tempo è limitato, per cui non lo sprecate vivendo la vita di qualcun altro…’) e Albert Einstein (‘Imparare è un’esperienza; tutto il resto è solo informazionè). Il pensiero del fondatore di Apple e fondatore dell’iPhone viene preso come esempio, «perché fare politica, conoscere la politica, comprenderne le sue forme più articolate, imparare a viverla con dedizione, gratuità e impegno, è il più grande strumento di libertà che tutti noi abbiamo a disposizione». L’inventore della teoria della relatività dà il senso a questa esperienza telematica: «quello che vogliamo proporre non è solo un’esperienza formativa ma anche e soprattutto un’esperienza di vita, che permetta a tutti noi di guardare al futuro con speranza e consapevolezza nelle nostre capacità». La «nuova sfida» del corso di laura forzista, assicurano gli organizzatori, è quella di «assicurare una cassetta degli attrezzi, idonea per affrontare con grande competenza il difficile percorso che ogni studente aspira ad intraprendere, per divenire cittadini consapevoli oggi o leader politici domani».

Ti potrebbero interessare anche:

IL PUNTO/ La partita del Colle entra nel vivo, tanti nomi da bruciare
Processo Mediatrade, i pm chiedono 3 anni e 2 mesi per Berlusconi jr
Renzi pronto alla fiducia, recuperare i voti della minoranza Pd
Salvini ricuce con Berlusconi, prove di intesa per le Comunali
Legge Elettorale: Fiano annuncia, giovedì nuovo testo base
GRASSO RILANCIA A SINISTRA. IN LISTE STOP AI CONDANNATI



wordpress stat