| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Barillari (M5S):Viterbo e Rieti, la situazione è sempre più seria. Ma Zingaretti evita il confronto

Viterbese e Reatino sono in rivolta, il piano Zingaretti mette in scacco la sanità locale. Amministratori locali e cittadini sono pronti alle barricate ma da Roma non arriva neanche un segno. “Sono in contatto con alcuni sindaci della provincia di Viterbo e Rieti che mi informano sulle criticità dei loro territori e le inquietudini dei cittadini, soprattutto anziani, che vedono depauperata l’offerta di assistenza sanitaria pubblica- dice Davide Barillari, consigliere regionale del M5S – Lo scorso 25 luglio Ho depositato una mozione con analisi e proposte sull’assistenza sanitaria in provincia di Viterbo e stiamo preparando un’altra su Rieti. Ho richiesto un incontro con Macchitella e con Figorilli per capire i perché di questo disastro e convocato in audizione i sindaci di Amatrice e Acquapendente. I cittadini di Rieti stanno organizzando per il 27 agosto un’ agorà specifica per discutere della sanità reatina e ascoltare richieste e proposte a cui parteciperò. Mi auguro solo che Zingaretti abbia il buongusto di non andare in quelle località a raccontare che va tutto bene e che da domani andrà meglio grazie alla casa della salute, l’ho già invitato a confrontarsi pubblicamente con me sull’argomento, non ha ancora risposto.”

Ti potrebbero interessare anche:

Expo 2015, Formigoni: non mi dimetto da commissario
L'Udc si spacca, Tassone sfida Casini: ha fallito
Neuroriabilitazione, il Santa Lucia potrebbe formare medici dall’Arabia Saudita
Inail, già cento morti bianche in più nel 2015
Grandi navi, il futuro è Marghera: niente canali, bozza di investimento da 60 milioni
ROMA/ Autista Atac malmenato nella notte da viaggiatori che volevano scendere fuori fermata



wordpress stat