| categoria: Dall'interno, In breve, regioni

Sequestro giudiziario per le Terme di Fiuggi

Sequestro giudiziario per le Terme di Fiuggi. Il tribunale di Frosinone ha infatti accolto l’istanza presentata da «Acqua e Terme Fiuggi», la società di proprietà del Comune, che vuole riprendersi la gestione dei parchi termali. Lo ha reso noto il sindaco della stazione termale, Fabrizio Martini. L’ordinanza è stata firmata dal giudice Carlomusto. L’incarico di custode giudiziario è stato affidato al prof. Alessandro Danovi, che dovrà accettare la nomina durante un’udienza fissata per il 19 settembre. Il Comune di Fiuggi, che è già tornato in possesso dell’imbottigliamento, adesso è più vicino all’obiettivo di riprendersi anche le Terme. Ora si apre una fase nuova nel comparto termale fiuggino, che condurrà, attraverso il giudizio arbitrale previsto dai contratti del 2003, alla riappropriazione del ramo termale». Lo dichiara il sindaco di Fiuggi (Frosinone), Fabrizio Martini.«Adesso – aggiunge Martini – il cambiamento a FiuggiB è concretamente possibile e un futuro migliore è più vicino. Si tratta – conclude – di una grande soddisfazione per tutti i rappresentanti della Fiuggi Unita, che hanno sostenuto l’unica linea di comportamento possibile per tutelare il patrimonio termale e il suo indotto produttivo, facendo quadrato contro assurde e ancora incomprensibili posizioni di dissidenza». (ANSA). YPO

Ti potrebbero interessare anche:

Crolla il ponte pedonale sul fiume Liri a a Sora
CINA/ Xinjiang, decine di morti in un attacco terroristico
Milano, rom in fuga su auto pirata abbatte un palo e uccide altro nomade
Polizia denuncia sindacalista Sap, ha mostrato in tv caschi non in uso
L'orto in casa non basta più ora ci mettiamo anche i pesci nella Vertical Farm
Colonia, la funivia si blocca con 100 persone a bordo: salvate dopo 5 ore



wordpress stat