| categoria: politica, regioni

Arriva Renzi, sciopero ad oltranza alla Fiera del Levante e sit-in dei dipendenti

A pochi giorni dalla inaugurazione della Fiera del Levante di Bari, prevista per il 13 settembre prossimo alla presenza del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, i sindacati hanno proclamato uno sciopero ad oltranza dei dipendenti dell’ente a partire dalle 6 del primo settembre prossimo. La mobilitazione, indetta delle segreterie unitarie di Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uil Tucs, «proseguirà sino al soddisfacimento immediato delle rivendicazioni» presentate, prima tra tutte quella per il pagamento di tre mensilità arretrate (luglio, agosto e 14/a). Per il salvataggio dell’ente, che attende per il risanamento l’erogazione di un contributo straordinario di 9 milioni di euro da parte della Regione Puglia e dei soci fondatori (Comune e provincia di Bari, e Camera di Commercio) ai 64 dipendenti della Fiera è applicato un contratto di solidarietà con l’erogazione del 50% degli stipendi. In concomitanza con lo sciopero, i lavoratori terranno anche un sit-in di protesta dinanzi ai cancelli della Fiera per sensibilizzare la cittadinanza e gli espositori alla loro vertenza

Ti potrebbero interessare anche:

SCHEDA/ Iva, benzina, acconti. Le misure della"manovrina"
SCENARI/ Il Cavaliere è concentrato sulle riformed ma in Fi sale la tensione
REGGIO EMILIA/ Lega, 48 indagati per rimborsi facili
DE MAGISTRIS, COLPA DI CHI NON MI HA ASCOLTATO
Dalla euforia dell'elezione all'Ars agli arresti: ai domiciliari Cateno De Luca, neo deputato Udc in...
M5S: Grillo, parlamentari estratti a sorte



wordpress stat