| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Mose, finita la posa dei cassoni alla barriera di Chioggia

Sono stati completati questa settimana i lavori di posa dei cassoni del Mose (il MOdulo Sperimentale Elettromeccanico) della barriera di Chioggia che regola l’ingresso al porto di Venezia. Martedì scorso anche l’ultimo cassone laterale di spalla, che completa e chiude completamente la barriera, è stato posato. Si aggiunge quindi un tassello importante alla realizzazione del sistema di dighe ultratecnologico, progettato per difendere dall’acqua alta le città lagunari come Venezia e Chioggia.

L’opera di Chioggia comprende in tutto 8 cassoni, di cui 6 di alloggiamento e 2 laterali. Tutti i cassoni, da 20mila tonnellate ciascuno, sono stati sistemati a 25 metri di profondità grazie al lavoro coordinato di tecnici specializzati in ingegneria civile, informatici e subacquei.

Tutti i cassoni sono stati dotati di accelerometri e inclinometri collegati a sistemi satellitari, che ne hanno monitorano l’assetto durante il trasporto e la navigazione. Ogni cassone, inoltre, è stato dotato di quattro pistoni che mantengono la posizione orizzontale sul fondale marino, dove i blocchi rimangono allineati all’interno dello scavo realizzato prima della posa.

Al momento, i lavori delle dighe mobili alle bocche di ingresso al porto della laguna di Venezia hanno raggiunto l’85% della realizzazione, che complessivamente prevede l’installazione di 35 cassoni, ciascuno dei quali è alto quanto un palazzo di 10 piani. I lavori erano iniziati già nel 2007, ma nell’ultimo anno – nonostante lo scandalo dello scorso giugno – l’avanzamento lavori è stato importante, con una produzione mensile di circa 30 milioni di euro che ha interessato tutti i quattro cantieri alle tre bocche di porto: Lido, Malamocco e Chioggia. Direttamente impiegate sui cantieri del Mose ci sono circa mille persone ma, se si tiene conto anche dell’indotto, il numero di lavoratori arriva a quota 3mila.

Ti potrebbero interessare anche:

RIFIUTI/ Blitz di Alemanno all'impianto della Salaria: va spostato
CAMPANIA/ Arrestato Gennaro Salvatore, ex capogruppo del governatore Caldoro
Fuori programma, Michelle dalla Cina a Roma per raggiungere Obama?
EUROVISION/ Vince la Svezia, Italia terza con Il Volo
Shalabayeva, capo dello Sco e questore indagati per sequestro
MONACO/ Capodanno all'ombra di allarme attentati, bloccate due stazioni a caccia di kamikaze



wordpress stat