| categoria: Dall'interno, Senza categoria

RIMINI/ Ingrosso abusivo riforniva i venditori in spiaggia, sanzionata la gerente

Scoperto a Rimini, dalla Polizia di Municipale, un altro ingrosso di pelletteria e abbigliamento che, oltre a vendere illegalmente merci al dettaglio, era anche uno dei centri di rifornimento di numerosi venditori abusivi che commerciano illegalmente in spiaggia. Anche grazie alla collaborazione di alcuni cittadini, gli agenti del distaccamento di Vierba hanno individuato l’attività illegale che era gestita da una 45enne cinese. Per lei è scattata una sanzione amministrativa di 5 mila euro, oltre all’obbligo di interrompere l’attività. L’indagine, svolta attraverso servizi in abito civile ed il controllo diretto degli acquirenti, ha consentito inoltre di fare emergere ingenti fenomeni di elusione ed evasione della normativa fiscale, ora al vaglio degli organi competenti. «I servizi di contrasto all’abusivismo commerciale – commentano in una nota congiunta l’assessore alle Attività economiche Jamil Sadegholvaad di Rimini e il comandante della Municipale Vasco Talenti – investono sempre più il controllo dei soggetti posti a monte della filiera commerciale, al fine di porre in essere azioni incisive contro tale fenomeno che ha raggiunto in Riviera dimensioni di particolare diffusività». L’amministrazione comunale ribadisce, inoltre, «il proprio impegno sui fronti della prevenzione e repressione del fenomeno attraverso strategie che si sviluppano anche durante i mesi non interessati da importanti flussi turistici».

Ti potrebbero interessare anche:

"Mio figlio down allontanato dal centro estivo", la denuncia del padre
Incidente in autostrada: muore il pm Bisceglia, indagava sui reati ambientali
E' morto il "quinto beatle" George Martin
MAXI YACHT/ Ferrari e case con i soldi di Etruria, due arresti per la bancarotta della Privilege Yar...
L'impressionismo e le sue molte storie
Gli incendi nel Lazio e la "sagra di ovvietà" di Zingaretti



wordpress stat