| categoria: ambiente ed energia, Dall'interno

Approda a Venezia “PlanetSolar” la più grande imbarcazione ad energia solare

In un momento di grande presenza internazionale, grazie ai numerosi appuntamenti che Venezia sta offrendo, non poteva mancare un evento che particolarmente si addice ad una città che nella navigazione ha rappresentato tanta storia: l’arrivo in laguna della più grande imbarcazione alimentata da energia solare esistente al mondo. Ms. Turanor PlanetSolar, questo è il nome del catamarano che con i suoi 35 metri di lunghezza e 512 mq di pannelli fotovoltaici ed un motore elettrico con potenza massima di 120 KW che non produce emissioni di CO2, ha compiuto un’impresa veramente storica: il giro del globo. Durante la sua lunga navigazione, 584 giorni e 60.000 km percorsi, conclusasi il 4 maggio 2012, ha toccato ben 28 Paesi, tra i quali Stati Uniti, Messico, Australia, Paesi Arabi dove durante le soste ha promosso l’utilizzo dell’energia solare dando ampia dimostrazione della affidabilità ed efficacia delle tecnologie già oggi disponibili.
E’ grazie alla prestigiosa collaborazione con l’Università di Ginevra che è stato possibile utilizzare per il catamarano solare di ideazione svizzera e costruito in Germania, le tecnologie più avanzate; con questa importante iniziativa rivolta verso la sensibilizzazione sull’uso di energie rinnovabili, si è voluto aprire la strada per un utilizzo civile nell’ambito di una mobilità sostenibile, ma anche per scopi scientifici e didattici.
Conclusa felicemente questa impresa, nel 2013 l’imbarcazione è stata impegnata in alcune missioni: PlanetSolar Deepwater che prevedeva rilevamenti e misurazioni scientifiche e biologiche lungo la Corrente del Golfo , e TerraSubmersa che intendeva scoprire i passaggi preistorici sommersi al largo della Grotta di Franchti in Grecia, concluse le quali ha deciso di fare rotta su Venezia dove il 4 settembre, sfilando di fronte a Piazza San Marco, potrà essere ammirata per poi dirigersi verso l’isola della Certosa. E’ proprio nell’Isola sede di Vento di Venezia che l’imbarcazione rimarrà all’ormeggio permanente per i prossimi sei mesi sino all’inizio di Expo 2015 che vede Venezia fortemente impegnata su una serie di progetti legati al mondo dell’acqua e della sostenibilità nei quali la laguna e l’Isola della Certosa con Vento di Venezia, saranno protagonisti. La scelta su Venezia quale unica tappa del Tour mondiale del catamarano PlanetSolar, è stata dettata considerando le attualissime opportunità di sviluppo tecnologico in termini di mobilità e rispetto dell’ambiente che la città può offrire mentre, relativamente all’Isola della Certosa, l’importante imbarcazione ha potuto trovare un porticciolo idoneo ed affidabile inserito in un contesto che è divenuto esempio di riqualificazione e sostenibilità ambientale oltre che rappresentare un esempio eloquente di rilancio socio economico della Venezia insulare, sempre nel rispetto del paesaggio lagunare ottenendo inoltre una menzione speciale al Premio Paesaggio del Consiglio d’Europa.
Gian. Schiaffino

Ti potrebbero interessare anche:

Nuova ipotesi nel giallo di Simona Riso: ha subito abusi da qualcuno a lei vicino?
Torna l'incubo Kabobo a Milano, un folle con coltello uccide un uomo e ne ferisce due
Tragedia sul lavoro: quattro operai morti a Rovigo, un altro grave
Ora solare, stanotte lancette indietro di un'ora
MIGRANTI/ Stroncato traffico di clandestini, blitz dei Ros. Entravano nascosti in furgoni
Violenza in famiglia, corte Strasburgo condanna l'Italia



wordpress stat