| categoria: Roma e Lazio

DIETRO I FATTI/ Marino, Ztl e Tar. Marino avrà imparato la lezione?

La lezione del Tar. E adesso Marino incassi e impari. Quale che possa essere a dicembre la decisione del Tribunale Amministrativo del Lazio il sindaco dovrebbe acquisire la consapevolezza che certi limiti di logica, buon senso e rispetto del cittadino non possono essere impunemente violati. Che certi provvedimenti vanno ragionati in virtù del benessere comune e non in base a concetti astratti, ad ideologie predefinite. Si può aumentare in maniera folle le tariffe della Ztl, si possono penalizzare i residenti oltre ogni ragionevole limite? Solo per fare cassa e con il pregiudizio ideologico di voler così dissuadere dal’utilizzo dell’automobile? Certo che no. Ma il sindaco e l’assessore alla mobilità hanno tirato dritto, e quei filoni del Pd che etero-governano la giunta hanno lasciato che la strana coppia andasse a sbattere il naso. Ovvio, non si può penalizzare la collettività, così come non si possono aumentare le tariffe delle strisce blu e abolire gli abbonamenti per scoraggiare l’uso dell’auto privata. Cui prodest? Non certo al cittadino. Alle casse comunali forse. E’ noto che l’acquisto e il rinnovo dei permessi Ztl è crollato a percentuali imbarazzanti.Il Comune ha fatto autogol e ha creato nel contempo difficoltà aggiuntive. Poteva risparmiarselo. La giunta vanta come un successo l’operazione tridente e tridentino, ma la chiusura di Piazza di Spagna e di via del Babbuino di fatto ha cambiato poco o niente nel quadrante del traffico. Tutto sommato poche macchine attraversavano quotidianamente quelle strade, strette, lente, scomode. Avrebbero potuto concentrarsi su altro con maggiori benefici con tutti, ma non ci sanno proprio fare.

Ti potrebbero interessare anche:

Sindaco di Roma, si apre la corsa al Campidoglio: presentate alcune liste. Ecco i nomi
Cinque Stelle Lazio, è il momento del "restitution day", il taglio degli stipendi degli el...
GIUBILEO/ Roma con l'affanno all'appuntamento con il Giubileo
STADIO ROMA/ Pallotta in Campidoglio, a fine inverno si parte?
Ponte della Magliana? Il Comune assicura: " Nessun rischio imminente". Ci fidiamo?
Allagamenti e detriti sul lungotevere: chiusi alcuni sottopassi



wordpress stat