| categoria: In breve

Londra offre nuova autonomia fiscale alla Scozia

Il ministro britannico delle Finanze, George Osborne, ha promesso oggi il trasferimento alla Scozia di maggiori poteri, anche in materia fiscale. Il nuovo piano, ha spiegato alla Bbc, entrerà in vigore se al referendum del 18 settembre vincerà il «no» all’indipendenza della Scozia. L’annuncio è giunto dopo che per la prima volta un sondaggio ha visto in testa, con il 51%, i sostenitori della separazione fra Londra e Edimburgo. «Vedrete nei prossimi giorni un piano di azione che concederà maggiori poteri alla Scozia, più poteri sulle tasse, sulla spesa e sul welfare – ha dichiarato il Cancelliere dello Scacchiere – il piano verrà messo in opera nel momento di una vittoria del ‘nò al referendum». Il primo ministro del governo scozzese, l’indipendentista Alex Salmond, ha liquidato la proposta come un tentativo di «corruzione» dell’elettorato, frutto del «panico» dopo i risultati del sondaggio. «Stanno cercando di corromperci -ha detto – ma non funzionerà perchè non sono più credibili».
Arriva fin dentro Buckingham Palace la preoccupazione per l’esito del referendum sull’Indipendenza della Scozia per cui si vota il 18 settembre: Elisabetta II è «preoccupata» e chiede aggiornamenti quotidiani sull’andamento della campagna, stando a fonti di Palazzo citate dal Sunday Times. Se da una parte quindi Buckingham Palace mantiene la sua linea ufficiale professandosi neutrale rispetto al dibattito sul futuro status della Scozia, fonti di palazzo hanno tuttavia rivelato al domenicale che «la regina è unionista… e adesso monta la preoccupazione». Non si esclude infatti che nell’ eventualità di una vittoria del ‘sì si innescherebbe una crisi costituzionale con un’implicita minaccia per il ruolo della sovrana quale capo di Stato della Scozia. «Una vittoria del ‘si» ci metterebbe su un terreno inesplorato dal punto di vista costituzionale« ha detto una fonte al giornale.

Ti potrebbero interessare anche:

Modena, scoperta cooperativa di assistenza domiciliare con 148 operatori in nero
SIRIA/ L'esercito uccide tre occidentali
Pharrell, il re Mida del pop trasforma Assago in un club
Eni, a Gela ricoversione "verde" per il Petrolchimico
CALCIO/ "Cercasi ct", la Costa d'Avorio lancia un annuncio on line
EDITORIA/ Il britannico The Independent chiude il giornale di carta



wordpress stat