| categoria: agricoltura, Dall'interno

Mezzi agricoli: 195 incidenti in 6 mesi, +10% i morti

I campi italiani continuano ad essere a rischio, con un numero di incidenti e di vittime legati ai mezzi agricoli in costante aumento. Nel primo semestre del 2014 ci sono stati 195 sinistri (+13,4% rispetto allo stesso periodo del 2013), 94 morti (+10,6%) e 119 feriti (+20,2%). A dirlo è l’Osservatorio Morti Verdi de il Centauro-Asaps (Associazione sostenitori amici polizia stradale), nel precisare che il maggior numero di incidenti si è verificato al Nord, 104 (53%), seguito dal Centro (52 pari al 27%) e dal Sud (39 pari al 20%).

La maggior parte degli incidenti si è verificata di giorno (191) e in quasi la metà (85 pari al 44%) sono rimasti coinvolti anziani over 65, mentre in 14 casi il conducente era straniero. Quanto alla mappa degli incidenti, 26 si sono registrati in Emilia Romagna e altrettanti in Lombardia, 17 in Piemonte così come in Veneto, in Toscana 18, nel Lazio 12 e in Abruzzo 10. Al sud il maggior numero di eventi va alla Campania con 15 incidenti, seguono la Sardegna con 7 e la Puglia con 6.

L’Osservatorio fa notare, infine, che nel primo semestre le vittime della strada sull’intera rete autostradale sono state 120 e sui campi è salito a 94. Dati che impongono di tenere alto il livello di guardia, segnala l’Osservatorio, monitorando la sinistrosità globale dei lavori nei campi dove si continua a pagare un prezzo assurdo di vittime.

Ti potrebbero interessare anche:

A Milano rivolta tassisti contro Uber
Proteste di migranti a Milano, strada bloccata e tensione
Gestione beni mafia, corruzione per la presidente della sezione misure prevenzione di Palermo?
Stop autovelox 'selvaggi', serve segnale
Grandi navi: un algoritmo fermerà 'giganti' a Venezia
Muore bimbo di 2 anni dimenticato in auto dal padre



wordpress stat