| categoria: Cultura

MUSICA/ Boheme a Pompei, trionfo per la star Grigolo

Trionfo per la star Vittorio Grigolo, nei panni di un Rodolfo ideale che aveva già incantato New York, e per ‘La Bohemè diretta con efficacia dal maestro Alberto Veronesi per la riapertura alla lirica del teatro Grande di Pompei. Una festa parzialmente turbata all’esterno degli Scavi dalle polemiche per i biglietti omaggio, prima promessi e poi negati, al sindaco Ferdinando Uliano che aveva intenzione di darli a studenti ed anziani. Secondo gli organizzatori il successo della serata dal punto di vista artistico è il miglior viatico per il ‘Pompei festival’ e per le ambizioni del magnifico spazio ritrovato all’interno della città archeologica che si candida a divenire ‘Arena del Mediterraneò, contraltare al Sud di quella di Verona già dalla prossima estate con un progetto che dovrebbe decuplicare la capienza dell’area, portandola a 20 mila spettatori, grazie alla convenzione quadriennale del Mibact con la Fondazione Carnovale. Alla fine giudicata perfetta la scelta del cast, al vitale 37enne Grigolo, dalla strepitosa presenza scenica, si sono affiancate le voci superbe della campana Maria Canor (Musetta), e di Mimì-Jessica Nuccio (che ha sostituito nel cast inizialmente annunciato Amalia Avilan): ripetuti gli applausi ‘a scena apertà per le arie più famose. Il Maestro Veronesi, classe ’67, (il solo italiano dopo Arturo Toscanini ad essere stato invitato a New York come direttore musicale), un profondo legame con Puccini ha guidato con precisione l’Orchestra del Bellini di Catania nel non facile compito di esibirsi all’aperto senza sbavatura alcuna. Allestimento sotto le stelle di grande suggestione con acrobati autentici e mangiafuoco apprezzati da un pubblico entusiasta, belle le voci bianche. In platea anche i produttori Tony Renis e Bibi Ballandi, gli assessori alla cultura e al turismo della regione Campania Caterina Miraglia e Pasquale Sommese e il sindaco di Catania Enzo Bianco.

Ti potrebbero interessare anche:

LETTERATURA/ La dolorosa storia gay di Margaret Mazzantini: 'Splendore'
WEB/ La vita che finisce continua su Internet, arriva il 'memorial' digitale
MOSTRE/ Veronese, meraviglia visionaria in cento capolavori
La Fondazione Roma concretizza un sogno, si inaugura al Liceo Visconti il Wunder Musaeum
Al viail mercato delle Gaite di Bevagna
L'addio a Gervaso nella Chiesa degli Artisti



wordpress stat