| categoria: economia

Riciclaggio, segnalate operazioni sospette per 84 miliardi

L’anno scorso sono state Segnalate operazioni finanziarie sospette per 84 miliardi di euro, 7 miliardi in più rispetto all’anno precedente. È quanto emerge dalla “relazione sull’attività di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo” predisposta dal Comitato di sicurezza finanziaria. La relazione, pubblicata dal dipartimento del Tesoro, è stata inviata al Parlamento dal ministero dell’Economia.

Il documento, spiega il Mef, contiene una valutazione delle politiche e delle attività di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo attuate dall’unità di informazione finanziaria (Uif), dalle autorità di vigilanza, dalle amministrazioni interessate e dagli organi di Polizia, Guardia di Finanza e Direzione investigativa antimafia.

Nel corso del 2013 sono pervenute alla unità d’informazione finanziaria 64.6019 segnalazioni, con una riduzione del 3,6% rispetto al 2012, ma con per un importo complessivo salito, appunto, a 84 miliardi di euro circa dai 77 del 2012.

Più di di 27.000 segnalazioni alla Uif, pari al 43,3 per cento del totale, hanno riguardato operatività sospette di importo complessivo inferiore ai 50.000 euro. La quota di segnalazioni con importi superiori ai 500.000 euro è stata pari al 14,1 per cento del totale. Le operazioni segnalate con un importo superiore ai 5 milioni di euro sono state pari all’1,27 per cento.
La relazione evidenzia che nel 2013 il 99,7 per cento delle segnalazioni ricevute ha riguardato sospetti di riciclaggio, mentre le segnalazioni relative a sospetto di finanziamento del terrorismo o di programmi di proliferazione delle armi di distruzione di massa si sono mantenute su “livelli numericamente marginali”.

Riguardo alla localizzazione geografica delle segnalazioni, la Lombardia si conferma la regione dalla quale proviene il maggior numero di segnalazioni (pari al 17,9% del totale), seguita dal Lazio (14,2% del totale) e dalla Campania (11,1% del totale). Queste regioni concentrano il 43,2% delle operazioni segnalate. Per quanto riguarda la forma delle transazioni segnalate, pari a 183.632, il 30,8% riguarda operazioni cash, mentre il 30,1% ha riguardato bonifici.

Ti potrebbero interessare anche:

Standard & Poor's: 'In Italia conti ancora a rischio'
Unipolsai vende asset ad Allianz, attesa per l'Antitrust
Inps, via alle richieste per il bonus bebè, 1000 euro l'anno
MUTUI/ Sospese rate finanziamenti a 123630 famiglie, per 13,3 miliardi
Ue, arrivata la lettera all'Italia: ok a sconto sul deficit, ma con calo del debito
Alitalia, Di Maio: piano entro il 31 maggio



wordpress stat