| categoria: In breve, sanità

SANITA’/ Comuni abruzzesi mobilitati contro i ticket per le prestazioni ai disabili

La sfida del centrodestra contro i provvedimenti del Commissario alla Sanità, Luciano D’Alfonso, sui ticket prestazioni a disabili (compartecipazione), arriva anche in tutti i Comuni abruzzesi che presenteranno lunedì e nei giorni seguenti un apposito ordine del giorno. A fare da apripista i quattro capoluoghi di provincia con gli atti presentati dai capigruppo di Forza Italia in Consiglio comunale: Chieti (Emiliano Vitale), Pescara (Marcello Antonelli), Teramo (Alessia De Paulis) e L’Aquila (Guido Liris). All’iniziativa hanno aderito anche i rappresentanti di Ncd e delle altre liste civiche. «Questo – spiegano i Consiglieri regionali di Forza Italia, Mauro Febbo e Lorenzo Sospiri – è un passaggio importante in attesa della seduta straordinaria del Consiglio regionale che si riunirà martedì 30 settembre proprio per discutere la risoluzione urgente presentata da Forza Italia e sottoscritta dagli altri partiti dell’opposizione. Martedì porteremo in aula anche la protesta e la voce di tutto il territorio regionale rappresentato dalle amministrazioni comunali, dalle famiglie e da numerose associazioni. È bene precisare che a causa di questi provvedimenti i Comuni, con i bilanci fortemente danneggiati a causa dei continui tagli, subiranno un duro colpo e saranno costretti a chiedere ulteriori sacrifici alle famiglie sulle quali graveranno costi che ammontano a circa 1.500/2.000 euro». Con questo ordine del giorno, le amministrazioni comunali chiedono al Presidente della Giunta Regionale e Commissario ad acta Luciano D’Alfonso di sospendere l’efficacia dei decreti e quindi l’introduzione della quota di compartecipazione, stabilita per il 1 ottobre 2014; costituire un fondo sociale con giusta capienza di risorse finanziarie da destinare ai Comuni per coprire le spese per gli anziani e i disabili meno abbienti; concludere la riorganizzazione e la riconversione della rete dell’offerta residenziale e semiresidenziale, al fine di superare le criticità rilevate dal Comitato Lea e offrire le strutture sanitarie adeguate ai pazienti nel rispetto dei giusti setting assistenziali.

Ti potrebbero interessare anche:

SENATO/ Berlusconi in aula per la quarta votazione a Palazzo madama
FINMECCANICA/ L'India annulla la commessa degli elicotteri
Foà, la moglie: grande uomo con la curiosità di un bambino
Respinta dall'ospedale di Pozzuoli, morta immigrata dello Zimbabwe. Aperta un'inchiesta
Svizzera, schianto fra due aerei durante air show
Bellegra, il sindaco revoca le autorizzazioni agli NCC



wordpress stat