| categoria: Dall'interno

Belluno, primo divorzio fai-da-te. Addio in tre ore senza giudici

Nessun giudice, niente tribunale. Nemmeno l’ombra di battaglie legale interminabili. Per dirsi addio sono bastate tre ore, senza bisogno di ricorrere a un giudice, senza andare in tribunale, senza dover attendere i tempi della giustizia. A Belluno, come racconta IlGazzettino, c’è stato il divorzio fai-da-te di due coniugi cinquantenni che hanno usufruito della nuova legge di negoziazione assistita dagli avvocati.

La nuova procedura è stata introdotta dalla prima parte della riforma della giustizia già entrata in vigore il 13 settembre scorso: serve, tra le altre novità, a velocizzare i tempi per mettere fine a un matrimonio in modo consensuale. I due coniugi hanno colto al volo l’occasione proprio il 15 settembre, a due giorni dalla nuova legge, anche s ela notizia è stata divulgata soltanto ieri.

Dopo la firma (deve farlo per legge entro dieci giorni pena sanzioni pecuniarie) il legale è andato a depositare una copia autenticata dell’accordo presso l’ufficiale di stato civile del Comune. Con il divorzio fai-da-te i coniugi hanno evitato di “perdere” almeno 3 mesi. Tanto sarebbe servito per la trafila burocratica-giudiziaria per dirsi addio, dopo i 3 anni di separazione (periodo richiesto per legge, tra separazione e divorzio, sul quale non è intervenuta la nuova legge). Ora si attende la trascrizione in anagrafe e tutto sarà finito definitivamente.

Ti potrebbero interessare anche:

Mafia: due ergastoli per strage di Capaci, 12 anni a Spatuzza
Arrestati dipendenti del Comune di Milano, appalti truccati
Gender, Rocco Siffredi e Pino Daniele. Ecco cosa cercano gli italiani su Google
VITERBO/ Macchina di S. Rosa, maxi mostra dei tesori nascosti
PAPA: A MALATI ALZHEIMER, 'METTIAMO IN COMUNE LE NOSTRE FRAGILITÀ E ACCETTIAMOLÈ
Fase 2, in Campania locali movida chiusi all'una di notte



wordpress stat