| categoria: gusto

In Belgio nasce il “birradotto”: tubi al posto dei camion

Bruges, una città al nord-ovest del Belgio, uno dei Paesi tra i maggiori produttori di birra in Europa. Una birreria, con cinque secoli di storia alle spalle, che tutti i giorni trasporta il suo prodotto finito da una parte all’altra della città, fino alla fabbrica d’imbottigliamento. Il trasporto avviene tramite decine di camion. La birreria De Halve Maan ha trovato una soluzione ecologica per quel traspORTO: la costruzione di un “birradotto”, un oleodotto che trasporterà birra attraversando tutto il centro di Bruges.
Dei precedenti ci sono: uno in Germania e uno in Ohio, negli Usa. Ma in quei casi si trattava di tubi di pochi metri, che servivano semplicemente per attraversare la strada. Stavolta, invece, parliamo di un oleodotto lungo tre chilometri e capace di trasportare 6000 litri di birra (la Brugse Zot e la Straffe Hendrik sono le birre prodotte dalla De Halve) ogni ora, dalla birreria alla fabbrica di imbottigliamento. Ogni viaggio da una parte all’altra del centro città durerà circa 15 minuti. I tubi saranno costruiti con una plastica di alta qualità: il polietilene. E la loro installazione avverrà con una tecnica avanzata di trivellazione guidata dal computer. Il punto principale riguarda, comunque, l’impatto ambientale. Quel centro storico medievale che da più di dieci anni è stato riconosciuto come patrimonio dell’umanità dall’Unesco. La riduzione della circolazione dei mezzi pesanti sarà ingente: il consigliere comunale che ha approvato il progetto, Franky Dumon, sostiene che “questo piano di investimento innovativo ridurrà il trasporto su gomma dell’85%, creando una situazione a vantaggio di tutti: azienda, cittadini e turisti”. In media, ogni anno circa 500 camion attraversano il borgo medievale della città belga. Numero che sarà nettamente ridotto dall’anno prossimo, quando è previsto l’inizio dei lavori. Altro vantaggio per il Comune e i cittadini deriva proprio dai lavori, che verranno interamente coperti dal birrificio De Halve Maan, che non ha però ancora rivelato i costi dell’installazione dei tubi e della risistemazione delle strade di cui si occuperà a lavori finiti.

Ti potrebbero interessare anche:

Acetaie Aperte, 2 giorni per scoprire il Balsamico di Modena
QUISIGEP/ Al Giappone il premio per i migliori pasticceri junior
Prosecco, prima vendemmia notturna in Nord Italia
Roma capitale buongustai, 3 ristoranti in top ten TripAdvisor
Città del vino, è pugliese miglior "Vino del Sindaco"
Ecco i nuovi trend della pizza,alla frutta e 'al tortellino'



wordpress stat