| categoria: turismo

A Vallerano la festa della castagna e del marrone

Dall’11 ottobre al 2 novembre arriva a Vallerano, gioiello medievale della Tuscia, la tanto attesa sagra della castagna, una vera e propria festa che per quattro fine settimana consecutivi celebrerà il frutto del territorio che dal 2009 è stato iscritto dall’Unione Europea nel Registro di Denominazione d’Origine Protette (Dop) ed è così rientrato nei 115 prodotti italiani agroalimentari di eccellenza italiana.
Un’occasione unica per scoprire i sapori e le ricette della tradizione con un ricco calendario di iniziative che alterneranno degustazioni e percorsi conoscitivi a manifestazioni culturali di ogni genere.
“Come tutti gli anni ottobre significa per noi la Festa della castagna e del marrone – dice il sindaco di Vallerano Maurizio Gregori – e proprio per mantenere intatta nel tempo la bellezza dei nostri castagni colgo l’occasione per ribadire l’impegno dell’amministrazione comunale per la salvaguardia del territorio soprattutto in questo periodo di difficoltà per i produttori di castagne”.
In pochi forse sanno che a Vallerano ci sono circa 635 ettari di castagneti con boschi secolari e la coltivazione della castagna è ampiamente documentata dopo l’anno mille. Oggi rappresenta un grande prodotto di qualità e una risorsa sostanziale per la gente del luogo e va preservata ma anche diffusa in ogni modo. Per tale motivo, da 13 anni, e anche per questa edizione, i turisti convenuti hanno l’occasione di poter assaggiare un prodotto genuino ed altre specialità locali.

Ti potrebbero interessare anche:

"Leon musico", a Venezia il carnevale dei ragazzi è targato Biennale
Civita di Bagnoregio nella top ten dei borghi italiani
Natale: in aumento le prenotazioni di crociere
Dopo dieci anni riapre (ma per poco) il Castello di S.Severa
Oltre mille prenotazioni per il primo viaggio del treno storico nel parco della Majella
VENEZIA/ L'angelo vola su Piazza San Marco sulle note dell'Ave Maria



wordpress stat