| categoria: salute

La fisioterapia riduce l’intensità e la durata del mal di testa del ‘70%

Non solo lombalgia e cervicale, corretti trattamenti di fisioterapia si rivelano molto utili anche contro il mal di testa, riducendo fino al 70% dolore e sintomi di questa patologia, che in Europa colpisce il 47% della popolazione adulta colpita e non risparmia nemmeno i bambini. Lo dimostra uno studio multicentrico su oltre 100 pazienti, presentato in anteprima in occasione del congresso nazionale dei dell’Associazione Italiana Fisioterapisti AIFI-SIFIR in corso a Lecce e coordinato da James Dunning, docente all’Università dell’Alabama, in collaborazione col collega italiano Firas Mourad, specializzato in terapia manuale (OMT), dottorando all’Università di Madrid Rey Juan Carlos. La fisioterapia rende possibile non solo una riduzione dell’intensità e la durata della cefalea, problema neurologico diffusissimo, per quanto sotto diagnosticato e mal curato, «ma riesce anche a dimezzare le frequenze delle crisi nell’arco dei tre mesi successivi al trattamento e la loro durata», spiega Mourad. Una diminuzione dei sintomi e degli attacchi che si traduce in doppio beneficio, perchè dimezza l’assunzione di farmaci antidolorifici. «Un risultato molto importante – sottolinea Dunning – non solo per i risparmi per i sistema sanitari nazionali, ma anche per il paziente dal momento che i farmaci antinfiammatori spesso hanno conseguenze avverse»

Ti potrebbero interessare anche:

Tumori: Colon retto, al via campagna Gemelli. Visita entro 48 ore
I calcoli renali aumentano il “rischiocuore”, infarto e coronaropatia
Quella luce bianca post arresto cardiaco non è il "paradiso", ma impulsi elettrici
Allarme, con uno-due drink al giorno più rischi di malattie del fegato
Tatuaggi, per uno su 10 infezioni e allergie
Scoperto “grilletto molecolare” dell’artrite reumatoide: con una molecola lo si può silenziare.



wordpress stat