| categoria: attualità, primo piano

Alluvione a Genova, resta allerta 2. Allagamenti e treni bloccati

Notte senza problemi a Genova che da giorni sta cercando di recuperare normalità dopo l’alluvione avvenuta tra giovedì e venerdì scorsi e che ha causato un morto e danni, stimati al momento, per oltre 300 milioni. Gli annunciati forti temporali non ci sono stati e ci sono stati solo leggeri piovaschi, soprattutto nelle zone collinari della provincia. Resta, comunque, l’allerta 2, quella massima, fino alle 24 di oggi. La Protezione civile e i previsori di meteo dell’Arpal confermano l’arrivo della perturbazione, segnalata sul confine francese. In città, per tutta la notte, squadre della Protezione civile, pattuglie di vigili urbani e volontari hanno presidiato le zone a rischio e controllato che venissero rispettate le chiusure stradali nelle aree più danneggiate dall’alluvione. Una curiosità: su Genova è stato registrato vento caldo da sud, che alle cinque del mattino ha segnato una temperatura tra i 23 e i 25 gradi.

E’ già operativo il team di funzionari del Dipartimento della Protezione civile che si occuperà di coadiuvare le attività di risposta all’emergenza alluvione, coordinate in queste ore dal Prefetto di Genova in raccordo con il presidente della Regione Liguria e i sindaci dei comuni interessati. La squadra è stata attivata su richiesta dell’assessore regionale alle Infrastrutture Raffaella Paita e si occuperà in particolare dell’integrazione delle colonne mobili provenienti da fuori regione. In seguito alla richiesta da parte della Liguria di risorse aggiuntive, sono state attivate le colonne mobili regionali del Piemonte e dell’Emilia Romagna e tre colonne mobili di organizzazioni di volontariato di protezione civile di livello nazionale, Anpas, Fir-CB e Prociv Italia, per un totale di 243 operatori e 66 mezzi. Sul territorio, sono operative oltre 250 unità dei Vigili del Fuoco, 200 militari dell’esercito per ripristinare la viabilità, più di 300 unità delle forze di polizia, oltre 120 unità della Croce Rossa Italiana e oltre 700 volontari del sistema regionale, cui si aggiunge il personale di Regione, prefetture ed enti locali e quello delle aziende dei servizi.

Due treni con circa 50 passeggeri sono bloccati per l’allagamento dei binari sul tratto Acqui Terme-Genova a Campo ligure e a Rossiglione. Sono in corso le operazioni per il trasbordo su autobus ma le difficoltà sono accresciute dalle strade allagate. Chiusa anche la linea Genova-Milano ad Arquata Scrivia per esondazione di un torrente.

A Rossiglione le Ferrovie dello Stato hanno attivato il servizio sostitutivo di autobus reso però difficile dalle strade allagate. Secondo quanto riferisce Arpal in tre ore, dalle 5.10 alle 8.10, sono caduti 118 mm di pioggia e a Campo ligure, tra le 8.10 e 9.10, sono caduti 74 mm di pioggia.

Ti potrebbero interessare anche:

Quando l'Inps rivuole indietro un cent
IL PUNTO/ Isis, dal Congresso arriva il via libera al piano di Obama
Libia: raid Usa contro covo dell'Is, decine di morti
IL PERSONAGGIO/ Il banchiere diventato presidente di tutti
SCHIARITA?/ Seul, colloqui con Nord Corea sulle Olimpiadi invernali
Giorgio Napolitano ricoverato d'urgenza e operato al cuore. Sta bene



wordpress stat