| categoria: In breve, Latina

Nuova batosta per Cusani, perde in tribunale contro la Consigliera di Parità

Armando Cusani, già condannato due volte per abuso di potere

Nuova batosta per Cusani, ex presidente della Provincia di Latina, perde in tribunale contro la Consigliera di Parità provinciale di Latina. Ci sono voluti otto anni ma alla fine Stefania Pascucci, nominata dal governo alla guida dell’ufficio per le Pari Opportunità della Provincia di Latina ha visto riconosciute le sue ragioni. Accusata di diffamazione da Armando Cusani è stata assolta dal giudice del Tribunale di Cassino, Barbara Del Pizzo perché il fatto non costituisce reato.

Otto anni di tormentato e inutile iter giudiziario per una causa che non avrebbe mai dovuto avere inizio e invece per una valutazione – evidentemente errata – di un pm non è stato così, un certo Antonio Verdi, romano, a cui fu accordata, dopo un anno dall’apertura del fascicolo a favore di Cusani, la richiesta di trasferimento al tribunale di Velletri, territorio che si trova nella provincia di Roma. Pure coincidenze. Ma quella dichiarazione – oggi sancita legittima e di mera denuncia, incriminata da quel pubblico ministero sarebbe costata centinaia di migliaia di euro alla collettività ed ha pesantemente danneggiato una rappresentante dello Stato nell’esercizio delle sue funzioni. Alla Pascucci era stato impedito di esercitare pienamente le sue funzioni e aveva denunciato pubblicamente il fatto, l’allora presidente Cusani l’aveva querelata per diffamazione assieme al direttore del giornale locale sul quale la notizia era stata pubblicata.

L’ultimo Pm a gestire processualmente la vicenda ha chiesto l’assoluzione confermando il pieno diritto di critica e quindi il fatto non sussiste. Ovvero, non esiste nessun reato. L’avvocato, difensore della consigliera, Sandro Salera, del Foro di Cassino, ha dimostrato che non vi era stato alcun attacco alla persona del presidente, ma solo una denuncia per un diritto negato ad un rappresentante dello Stato. Alla fine la sentenza: Stefania Pascucci è innocente. Ma chi risarcirà i danni morali e materiali provocati dalla arroganza del potere politico e dalla colpevole superficialità di un magistrato? Redazione Online News- 2014

Ti potrebbero interessare anche:

Scomparsa nell'Aretino, sms al prete: "sono incinta, sei il padre"
Australia: atterraggio emergenza per volo Malaysia Airlines
Capotreno aggredito a Milano, Ms13, gang dai rituali mafiosi
ROMA/ Accoltellata per un posto letto sul marciapiede: arrestato clochard
Sorprende rapinatore in azienda e lo uccide nel Sassarese
Identificato e denunciato il piromane di Guidonia



wordpress stat