| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Il prefetto Pecoraro, domani annullo tutto: quelle nozze sono contro la legge

Il prefetto di Roma Pecoraro

«Sto per mandare un’altra lettera al sindaco Marino. Come ufficiale di governo devo applicare la legge e la circolare del ministro dell’Interno, Angelino Alfano: la trascrizione di quei matrimoni va cancellata. Lunedì annullo tutto». È quanto ribadisce il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro in un’intervista al quotidiano ‘Il Messaggerò in merito alle trascrizioni di 16 matrimoni omosessuali contratti all’estero, effettuate ieri dal sindaco della Capitale Ignazio Marino. «Le lettere sono due. – spiega Pecoraro – Una l’ho spedita prima, invitandolo a non registrare quei matrimoni celebrati all’estero. L’altra arriverà in Campidoglio lunedì e lo inviterò a cancellare quegli atti. Preciso anche che se non lo farà, lo farò io». «Le mie convinzioni personali non c’entrano nulla, io devo garantire l’applicazione delle norme. Io sono il prefetto, sono ufficiale di Governo e devo garantire l’applicazione delle leggi dello Stato italiano, così come richiesto anche dalla circolare del Ministero dell’Interno. Dovesse cambiare la legge, – conclude il prefetto di Roma – dovesse arrivare una nuova normativa, allora mi regolerei di conseguenza. Ma io devo attenermi alla situazione attuale che è molto chiara: non c’è una norma che consenta la registrazione dei matrimoni tra coppie gay. Non penso di dovere aggiungere altro».

Ti potrebbero interessare anche:

Nomadi, Giudici: “Ora stendono i panni nel parco (giochi) Forlanini”
Arrivati a Ciampino i bambini adottati in Congo
Serie B, play-off: l'Avellino sfiora l'impresa. Ma in finale va il Bologna
Tredicesime, in arrivo 30 miliardi di euro per gli italiani
Tronca: «Per il Natale di Roma via dei Fori Imperiali illuminata su entrambi i lati»
GOVERNO AVVII INDAGINE SU RIMOZIONE CONTAINER CAMPING RIVER



wordpress stat