| categoria: politica

Deputato M5S choc: quel killer di Ottawa era un pazzo o ha trovato la ragione?

– Non erano bastate la gaffe di Di Battista sull’Isis, gli azzardi di Marco Zullo sulle scie chimiche, le cadute di stile di Davide Bono sulle decapitazioni ad orologeria per la visita di Renzi a Baghdad, lo stop all’import del grano saraceno, le prove schiaccianti di Tatiana Basilio sull’esistenza delle sirene, il commosso ricordo per il Kamikaze marocchino di Manuela Corda. Oggi il deputato della Repubblica, il cinquestelle Carlo Sibilia, già noto per aver sostenuto la mendacità dello sbarco sulla luna («Dopo 43 anni ancora nessuno se la sente di dire che era una farsa…») aggiunge un nuovo choccante capitolo agli ‘svarionì M5s. Su Fb, dopo una premessa su disoccupazione, fame, malattie e analfabetizzazione che attanagliano il mondo si domanda se l’attentato in Canada sia «opera di un pazzo o di qualcuno che ha ritrovato la ragione». Un post che ‘piacè a 62 persone, è stato condiviso 124 volte, ma che, come ovvio, si porta dietro un diluvio di critiche e sfottò. Che questa volta non sono trainate dall’amplificazione dei media: la reazione in rete è infatti immediata. I followers di Sibilia prendono spunto dalle sue stesse parole per attaccare: il deputato stigmatizza l’analfabetismo e Alfredo lo provoca: «Rileggi un pò sta minchiata che hai scritto e vedi di trovare gli errori. Se non li vedi, allora fatti delle domande». Francesco ironizza: «ma questo che ‘ha ritrovato la ragionè non è che ha pure trovato il portafogli di Roberta Lombardi con gli scontrini?». Alessandro R. gli consiglia un Tso mentre Alessandro P. lo esorta a fare «pace col cervello». Angelo scrive: «Tu la ragione invece non sai nemmeno lontanamente dove alberga». Diletta: «E noi dobbiamo pagare gente come lei? Al confronto Gasparri è uno statista. Si vergogni!». «Sibiliaaaaaaaa lo cambiamo ‘sto microchip?» lo sfotte Gianluca ricordando il già famoso meccanismo sottopelle del collega Paolo Bernini ed anche Paola lo prende in giro: «troppe scie chimiche o banale deficienza?». Bea gli domanda: «Paura di venire obliato e non venir notato nel prossimo mandato o ci credi proprio? Insomma, ci sei o ci fai?». Proprio quello che Beppe Grillo ha detto oggi del Capo dello Stato, senza le debite nè rispettose distanze.(

Ti potrebbero interessare anche:

SONDAGGI/ Solo il 15% degli italiani approva la rottura Pdl
Saccomanni provoca, da nazionalismi choc salutare
Maggioranza Pd avverte, se si fermano le riforme si vota
Il Cav al congresso del Ppe valuta la presenza alla kermesse della Lega
Unioni Civili, dopo l'affondo di Bagnasco il Pd all'ultima mediazione
La scuola delle toghe annulla l'incontro con la Faranda, è inopportuno



wordpress stat