| categoria: politica

Renzi: ‘Vogliamo occupazione, ma non delle fabbriche’

“Non bastano sei mesi, ma certo già la prossima primavera vedremo il Paese ripartire, dopo troppo tempo di palude e di stagno”. Lo dice Matteo Renzi a “Oggi”, in una intervista in occasione del 75/o del settimanale.

“Ci siamo dati come governo – ricorda il premier – un orizzonte di mille giorni, per dire che le riforme di cui abbiamo bisogno sono profonde e coraggiose e non per guadagnare tempo. Ma i cambiamenti che abbiamo messo in campo e che stiamo realizzando, dal lavoro alla giustizia, dall’economia, con la più straordinaria riduzione di tasse della storia, al ridisegno delle nostre istituzioni, cominceranno presto a dispiegare i loro effetti”.

“La nostra corsa la dobbiamo fare sulla Germania, sul gruppo di testa, e non sul fanalino di coda. Vedo un futuro all’altezza della nostra ambizione”, ha detto ancora il premier intervistato dal settimanale “Oggi”.

“Vogliamo tenere aperte le fabbriche e non occuparle, perché l’occupazione di cui hanno bisogno i nostri lavoratori non è quella che minaccia il sindacato”, ha spiegato ancora Renzi.

E sulle voci di un ritorno alle urne nel 2015: “No. Si vota nel 2018”, ha risposto al settimanale il presidente del Consiglio.

“Non penso alla politica come a una condanna a vita, come una professione buona per tutte le stagioni. Penso sia una passione, un servizio e un impegno. Che è a tempo come responsabilità, per cui tra qualche anno mi vedo magari a fare qualcos’altro. Ma prima c’è da cambiare l’Italia. Cosa vorrei si dicesse di me nei libri di storia? Preferirei che si dicesse nei libri di geografia che l’Italia è tornata sulla mappa”: così, ancora, il premier a “Oggi”.

Ti potrebbero interessare anche:

Governo, solo un miracolo può evitare nuove elezioni
Kyenge:nuovo attacco da leghista veneto, la paragona ai gorilla
Mattarella vola da Obama. Alla Casa Bianca l'8 febbraio
Renzi, con me presidente l'Italia non va in guerra in Libia
Napoli, De Magistris accusa: "C'è una questione morale nel Pd"
DA QUIRINALE A MACRON A PD, TUTTI NEL MIRINO DI GRILLO A CIRCO MASSIMO



wordpress stat