| categoria: esteri, Senza categoria

Abu Mazen, una dichiarazione di guerra la chiusura della spianata delle moschee

È una dichiarazione di guerra da parte di Israele contro il popolo palestinese la decisione di chiudere la Spianata delle moschee a Gerusalemme. Lo ha detto il presidente palestinese Mahmud Abbas (Abu Mazen) citato dall’agenzia ufficiale Wafa
«Riteniamo il governo israeliano responsabile per la pericolosa escalation a Gerusalemme occupata dovuta alla (decisione della) chiusura oggi la Spianata delle moschee», si legge nel comunicato letto da un portavoce della presidenza palestinese. «La decisione di chiudere la spianata per la prima volta è una sfida sfrontata e un comportamento pericoloso che causerà più tensione e instabilità», prosegue il comunicato. «Lo Stato di Palestina prenderà tutte le misure legali necessarie perchè Israele risponda di questa decisione e metta fine a queste ripetute aggressioni». Abu Mazen si è infine rivolto alla «comunità internazionale» perchè «prenda immediate misure per far cessare questo attacco… la continuazione dell’aggressione e della pericolosa escalation israeliana – ha concluso – è come un annuncio di guerra contro il popolo palestinese e i suoi luoghi santi, e contro l’intera comunità arabo-islamica».

Ti potrebbero interessare anche:

MARO'/ Il ministero degli interni indiano avrebbe ignorato un determinante parere legale
Giallo a Parma, trovato un cadavere nel lago
Aereo russo caduto, la "mente" dell'attentato un leader egiziano dell'Isis?
Bruxelles, fermata auto con bombole gas. Terrorista a bordo?
BREXIT, governo britannico alle corde. Via quattro ministri
RUSSIAGATE: TRE ANNI A COHEN, L'EX AVVOCATO DI TRUMP



wordpress stat