| categoria: In breve

Roma, tornano liberi dopo sei mesi i leader dei movimenti per la casa

Tornano in libertà Paolo Di Vetta e Luca Fagiano, i due leader dei movimenti per la casa romani da 6 mesi agli arresti domiciliari. Per loro il Tribunale ha disposto l’obbligo di firma tre volta alla settimana. I due attivisti erano stati arrestati lo scorso maggio a margine di un sit-in contro la decisione del ministro Angelino Alfano di vietare i cortei «violenti» nel centro storico della Capitale. I due vennero accusati di non aver rispettato le misure cautelari disposte dal gip di Roma in seguito all’arresto per i disordini del 31 ottobre dello scorso anno in via del Tritone. Sia Fagiano che Di Vetta sono indagati nell’inchiesta della Procura di Roma sugli scontri scoppiati a margine di una manifestazione del movimento «Roma bene comune» svolta in piazza di Montecitorio il 22 giugno 2011. Il pm Luca Tescaroli ne ha chiesto il rinvio a giudizio, insieme ad altre sette persone, per i reati di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate a pubblico ufficiale, imbrattamento di cose altrui e riunione in luogo pubblico senza il prescritto preavviso. Il gup Simonetta D’Alessandro deciderà mercoledì prossimo, 5 novembre.

Ti potrebbero interessare anche:

La diffusione della psoriasi è associata a diverse malattie
Molise, reati prescritti: ex governatore Iorio torna in Consiglio regionale
Invalido denuncia, Equitalia mi ha pignorato la pensione
A fuoco l'auto della madre di un sindaco del Casertano, è il secondo episodio
Alfa Romeo Giulia versione base: la 'guerra' del listino
USA: MOTORE AEREO ESPLODE, DONNA QUASI RISUCCHIATA DA OBLÒ



wordpress stat