| categoria: politica, Senza categoria

Da strade a cimiteri, via a piccole opere per 200 milioni

Via allo sblocco dei piccoli cantieri segnalati dai sindaci direttamente al premier Matteo Renzi, primo tassello operativo del decreto Sblocca Italia, ancora al vaglio del Parlamento. Dalle strade ai cimiteri, sono 269 le opere che ora potranno correre veloci con risorse che saranno escluse dal Patto di Stabilità interno per circa 200 milioni. Meno dei 250 milioni messi a disposizione, ma solo perchè delle 333 richieste di esclusione dal Patto, 64 domande sono state dichiarate inammissibili. Lo sblocco infatti, aveva criteri stretti: si poteva attuare per opere sotto i 100mila euro oppure già previste nel Piano triennale delle opere pubbliche, i pagamenti devono andare a opere già realizzate, in corso di realizzazione o immediatamente cantierabili. Pagamenti che vanno comunque effettuati entro fine anno. L’intervento più ‘corposò, sul fronte del finanziamento, sarà la messa in sicurezza e bonifica dell’area di Micorosa (ex petrolchimico) a Brindisi, per il quale sono stati liberati 48 milioni di euro. Ma ci sono anche micro-finanziamenti, come quello più contenuto, per la manutenzione straordinaria della scala esterna della scuola primaria di Borgone Susa (Torino) con 3.599 euro. Tra le opere segnalate, le più frequenti riguardavano la realizzazione o la manutenzione di strade (90 richieste), seguita da interventi su immobili (39) o su scuole (39), cimiteri (18), impianti sportivi (17), beni culturali (14), territorio (11), rete idrica fognaria (9), ecologia ambientale (6) e altri interventi di varia natura (26). Le domande ammesse sono giunte da 61 province di quasi tutte le regioni, con una prevalenza per Lombardia (76) e Piemonte (38).

Ti potrebbero interessare anche:

E va a finire che ha ragione Grillo
Benedetto XVI, la mia rinuncia è valida. No a speculazioni
I pediatri del Lazio, investire sulla salute del bambino per risparmiare domani
Madia: i dirigenti della Pa saranno di fatto licenziabili
VOLKSWAGEN/ La Francia annuncia test casuali sulle auto
Alimentare: a Rimini torna il Sigep, il buono artigianale



wordpress stat