| categoria: sanità Lazio

ASSOTUTELA/ La Regione riesamini i provvedimenti dell’ex assessore al patrimonio Di Stefano

Marco Di Stefano

“Come garantisti, rispettiamo la presunzione di innocenza fino al terzo grado di giudizio, perciò seguiremo con attenzione la vicenda che riguarda lex assessore al Demanio e Patrimonio della giunta regionale guidata da Piero Marrazzo Marco Di Stefano, indagato – subito dimessosi dal gruppo parlamentare Pd – per una presunta tangente di 1 milione e 800 mila euro che avrebbe intascato per oscure vicende legate a un immobile di via del Serafico, in cui hanno sede alcuni uffici della Regione Lazio”. Lo sostiene il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che aggiunge: “Non vorremmo sembrare profetici ma già dal 23 ottobre, in un nostro comunicato parlavamo dell’inchiesta partita nel 2012 da parte della Procura di Roma, relativa a discutibili acquisti, passaggi di proprietà con plusvalenze, mancanza di gara ad evidenza pubblica per l’avveniristico immobile di via del Serafico. Sempre nel rispetto delle garanzie degli indagati, riteniamo però che la Regione Lazio debba rivedere gli atti posti in essere dall’ex assessore, specie quelli relativi alla chiusura di due importanti ospedali romani: il San Giacomo e il Forlanini. Il primo, sgombrato in tutta fretta è chiuso e inutilizzato dal 31 ottobre 2008, con cospicue spese per la vigilanza, le utenze, la manutenzione straordinaria per parti pericolanti. L’altro, ancora in attività sebbene ridotta, con una misteriosa norma contenuta in un altrettanto misteriosissimo comma della legge 14 del 2008 di assestamento di bilancio regionale, ha visto modificata la sua destinazione d’uso di presidio sanitario mentre i cittadini raccoglievano 45 mila firme per mantenerla. Non vorremmo – conclude Maritato – che partisse un’altra inchiesta della Procura anche su queste oscure vicende del patrimonio immobiliare regionale.

Roma, 9 novembre 2014

Ti potrebbero interessare anche:

Da Alatri a Roma due bambine in codice rosso trasportate nella capitale. Un buco nella rete dell'eme...
VITERBO/ Villa Buon Respiro, chiudiamo. Dipendenti a casa e pazienti in carico alla Asl. A meno che....
Vicariato, sconcerto per Ru486 'facile'
Latina, topi nella sede della guardia medica
#l8insalute, campagna di sensibilizzazione della Asl Roma 5
Tumore al colon retto, si può vincere. Parla Vito Pende, coordinatore del S. Giovanni Addolorata d...



wordpress stat