| categoria: In breve, Senza categoria

MALTEMPO/ Genova, crollata una seconda casa

Le piogge delle ultime ore hanno provocato altri smottamenti a Genova dove risultano 50 persone sfollate solo nelle ultime ore. A preoccupare è soprattutto il ponente, dove si registrano moltissimi dissesti statici provocati dalla pioggia intensa di questi giorni. La zona maggiormente critica è quella intorno a via Villini Negrone a Prà dove ieri una frana era finita su un palazzo provocando l’evacuazione di almeno trentacinque persone. Sempre nella zona oggi si sono verificati altri crolli che hanno portato a nuovi sgomberi tutti nella zona di Prà. Sette persone hanno dovuto lasciare le proprie case in via Torrazza a causa di una muraglione pericolante, altre sette in via Montecucco. Evacuato anche un anziano in salita Fornace al Garbo a Rivarolo. In tutto con l’evacuazioni di ieri si superano le cinquanta unità sgomberate in base a questo nuovo allerta. A seguire le operazioni di evacuazioni è l’assessore alla protezione civile Gianni Crivello: «Quasi tutti – spiega – hanno trovato sistemazione da amici e parenti. Al momento a carico del Comune ci sono dieci persone che sono alloggiate in un hotel di Pegli. Stiamo monitorando la situazione con grande attenzione perchè specie nel ponente c’è il rischio di nuove frane». Disagi si registrano anche sulle alture di Voltri dove una frana ha interrotto ala strada che da Fabbriche arriva a Campanave, frazione abitata da quasi duecento nuclei familiari per un totale di circa 300 persone. Il crollo è avvenuto in via alla Brigna e sul posto stanno operando mezzi dei vigili del fuoco, della polizia municipale e del Comune. Ovviamente la strada è chiusa alla circolazione stradale e alla frazione di fatto isolata si arriva soltanto a piedi o con l’utilizzo degli scooter. Il Comune sta cercando di organizzare un giro di navette per collegare la zona della frana con il centro di Voltri.

Ti potrebbero interessare anche:

Fiat, Marchionne: 'Aperti a collaborazioni con altri partner'
Bufera sulla norma salva-Berlusconi. Grillo, Renzi burattino
EXPO/ Maroni contro Alfano, andava sospeso Schengen
Anticorruzione, Zingaretti: «Sei mesi di collaborazione con Cantone». Sotto la lente appalti Cup e C...
I danni della siccità? Due miliardi di euro
Forestali, altra riforma flop del 'governo dei mille giorni'



wordpress stat