| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Ostia: presentate le linee guida della Casa della Salute e del presidio di medicina generale

Si è tenuta la riunione dell’Osservatorio Socio Sanitario del X Municipio alla presenza del direttore sanitario del distretto X Municipio della Asl RMD Daniela Sgroi, del rappresentante provinciale della FIMMG Federazione Medici di Famiglia Alberto Chiriatti, dell’Assessore al Welfare e alla Salute Emanuela Droghei, del consigliere Eugenio Bellomo, delegato del Presidente del Municipio all’Osservatorio e del consigliere del Pd Francesco Spanò.L’incontro dell’O.S.S., di cui come fa parte anche Antonella Moroso (Ncd) come unico membro dell’opposizione del X Municipio, è servito a fare il punto sulla costituzione della struttura ambulatoriale all’interno dell’ex ospedale Sant’Agostino, sul lungomare Paolo Toscanelli a Ostia, che dal mese di dicembre sarà anche una Casa della Salute, una delle cinque previste a Roma dalla nuova rete sanitaria romana, presentata ieri dal governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti.L’ambulatorio sarà aperto nei giorni festivi e prefestivi, quando gli studi dei medici di famiglia sono chiusi. La struttura, che si integrerà con tutte le altre presenti sul territorio municipale, sarà attiva dalle 10 alle 19 e si completerà con il servizio di continuità assistenziale (guardia medica). Ad essa potranno rivolgersi i cittadini residenti nel Municipio o temporaneamente presenti sul territorio di Ostia e del suo entroterra. Nell’ambulatorio, il medico sarà coadiuvato da personale infermieristico fornito dall’azienda Asl Roma D.

Nel corso della stessa riunione è stato presentato il progetto del percorso diagnostico terapeutico dedicato al paziente affetto da patologie croniche (diabete, bronchite cronica, scompenso cardiaco), che coinvolgerà il medico curante in stretta collaborazione con gli ambulatori della Casa della Salute.

I vertici della Asl RMD hanno chiarito, inoltre, che la Casa della Salute sarà un presidio polivalente che integrerà i servizi socio sanitari già presenti nel Sant’Agostino prima della riorganizzazione sanitaria prevista dalla Regione. Hanno poi specificato che, con la rimodulazione degli spazi, non ci saranno riduzioni di prestazioni relative al consultorio e al TSRMEE. Diversi medici di famiglia del X Municipio, però, storcono il naso. Non tutti, infatti, sarebbero stati avvisati delle progettualità relative alla Casa della Salute. Una mancanza di comunicazione? Forse. Tuttavia questa situazione è tutt’altro dall’essere conclusa.

Ti potrebbero interessare anche:

Spending review, all'asta le auto blu degli assessori della Regione Campania
DEBITI PA/ On line i dati del Lazio, cominciano i pagamenti
"Che fine ha fatto la messa in sicurezza delle fermate bus?
Zingaretti ostenta disponibilità e finanziamenti, ma all'Idi aspettano da tre mesi
PAKISTAN/ Attacco suicida, almeno 42 morti a Quetta. Avvocati e giornalisti tra le vittime
FILO DI NOTA/ Ci voleva il morto per affrontare lo scandalo dei bus turistici?



wordpress stat