| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Tagli alle Rsa, assistenza a rischio per i pazienti dell’Assohandicap onlus di Marino

Il campione di nuoto Rosolino con uno degli ospiti della Rsa

Allarme a Marino, per il futuro dei portatori di handicap (otto) ospitati nella Rsa “Un Tetto per la Vita”, La loro permanenza nella struttura di via Pietro Nenni è appesa ad un filo. Dipende dal reintegro completo del budget previsto per la gestione della struttura, tagliato del 20 per cento da un provvedimento regionale del luglio scorso, fissato in via retroattiva al 1° gennaio 2014 e relativo solo alle Rsa di nuova costituzione. Una doccia fredda per la gestione della struttura e per i disabili ospitati. Un rischio che ora può essere scongiurato solo da un rapido intervento della Asl Rm H. La questione deve essere risolta entro fine anno e a tutt’oggi ancora non c’è niente di concreto.
Contro il provvedimento l’Assohandicap onlus ha presentato un ricorso al Tar ma i tempi di risposta sono troppo lunghi. La Asl Rm H nella persona del dg Fabrizio D’Alba conferma l’impegno a intervenire per risolvere il problema con la Regione integrando il budget (circa 100 mila euro), ma occorre un atto preciso e in tempi brevi. La preoccupazione, anche per le famiglie dei pazienti che hanno inviato richieste di revoca del taglio sia al presidente Napolitano che al governatore Zingaretti, è grande. Il contributo che versano per il ricovero nella Rsa è già passato, per le difficoltà della finanza pubblica, dal 30 al 50 per cento.
La Rsa dell’Assohandicap di Marino è una struttura estremamente efficiente che rischia di limitare la sua funzione per una normativa astrusa sulle Rsa di “nuova costituzione” diversa da quelle già costituite. La struttura offre, oltre al comfort necessario e al calore di una famiglia, cure e terapie mirate per le varie disabilità, attraverso personale di elevato livello. Le richieste per entrare presentate attraverso i servizi sanitari della Asl Rm H sono numerose e la lista di attesa è già lunga. Un segno della necessità di potenziare e non ridimensionare una struttura che, per la Asl Rm H, dovrebbe costituire un fiore all’occhiello.

Ti potrebbero interessare anche:

Sochi 2014, ucraino tenta di dirottare aereo: bloccato a Istanbul
Marino annuncia: cambio a Palaexpò, le Scuderie del Quirinale non possono essere chiuse d'estate
Pancalli si dimette da assessore, è l'inizio del rimpasto?
Musica: tempo di festival tra megaraduni e città d'arte
Il S.Andrea e l'appello della Siclari: la paziente ha negato il consenso ad alcuni accertamenti rite...
VITERBO/ Focus della Asl sui disturbi dello spettro autistico



wordpress stat