| categoria: In breve, Senza categoria

USA/ Strage in riserva indiana, uccide tre persone e si suicida

Quattro persone sono morte in quello che sembra un omicidio-suicidio avvenuto nella riserva indiana del South Dakota. Lo riferiscono i media americani. In base a una prima ricostruzione, Richard Arbach, 22 anni, ha sparato e ucciso 3 persone, ferendone una quarta, prima di togliersi la vita con la stessa arma. La tragedia è avvenuta in un’abitazione a Sisseton, cittadina di 2.500 persone, nella riserva indiana sul lago Traverse. La polizia non ha ancora identificato le vittime. Ignoto il movente. La comunità indiana è sotto shock. Sisseton si trova nella zona orientale del South Dakota, al confine con il Minnesota e il North Dakota, e si espande per sette contee tra i due Stati. La riserva ospita la tribù indiana dei Sisseton Wahpeton Oyate, che ha 14mila nativi in tutto il Paese. Crimini violenti, in particolare gli omicidi, sono rari in South Dakota. Secondo un recente rapporto dell’Fbi, nello Stato sono stai registrati solo 20 omicidi nel 2013, uno dei tassi più bassi degli Usa.

Ti potrebbero interessare anche:

ELEZIONI/ C'è anche Scilipoti, n.6 al Senato per la Calabria
Più stranieri che italiani negli alberghi. Ma la crisi del settore è profonda
Cassazione conferma, l'Hotel di Cusani è frutto di una lottizzazione abusiva
Paura tra i turisti sulla statua della libertà, ma è un falso allarme bomba
Sottomarino argentino disperso, acqua nelle batterie causò corto circuito
Un indigesto minestrone elettorale



wordpress stat