| categoria: In breve, Senza categoria

USA/ Un terzo delle parrocchie di New York chiudono o si accorpano

Un terzo delle 368 parrocchie cattoliche di New York stanno per chiudere i battenti o accorparsi come conseguenza del crollo del numero dei fedeli che vanno a messa, e dell’aumento dei costi per il mantenimento delle chiese di quartiere. Ad annunciare la storica novità nella seconda arcidiocesi romana-cattolica degli Stati Uniti dopo quella di Los Angeles, è stato lo stesso cardinale Timothy Dolan: «Questa fase di transizione per l’arcidiocesi sarà di certo dolorosa per molti fedeli che vivono dove le parrocchie chiuderanno, Anche io sarò tra coloro che soffriranno». In termini numerici, 112 chiese si uniranno con altre vicine, dove d’ora in avanti verranno celebrate le Messe, mentre 31 chiuderanno i battenti. L’arcidiocesi di New York conta oggi 2.8 milioni di fedeli e spende annualmente ben 40 milioni di dollari per mantenere o restaurare chiese in declino. Il cambiamento colpirà parrocchie da Staten Island a Manhattan, a quelle dell’Hudson Valley, nelle contee sopra New York City, e diventerà effettivo il primo agosto 2015.

Ti potrebbero interessare anche:

Protesi d'anca difettose e tossiche, indagati i vertici di una azienda
Juve-Roma. Rocchi ammette le sue colpe: potevo fare di meglio
La Bce boccia 13 banche di cui 4 italiane
In battello da Pavia a Cremona alla scoperta del Po
Maxi-blitz a Castel Romano: ma i rom pericolosi sono spariti
Ad Ardea primo caso di chikungunya del Lazio



wordpress stat