| categoria: editoriale, Il Commento

Il bluff di Renzi è scoperto. E adesso, cosa succede?

Fa rabbia e tenerezza insieme, il premier Renzi, quando davanti alle telecamere finge di essere soddisfatto dei risultati delle elezioni regionali minimizzando la questione principale, quella della indecorosa astensione dal voto. Finge di non capire che i cittadini di quelle regioni (ma il sentimento è comune lungo tutta la penisola) hanno voltato le spalle a lui, al governo, alla politica, ai sindacati e cercano soluzioni alternative per sopravvivere. Finge di non capire che il clamoroso avanzamento della Lega e l’altrettanto clamorosa frana di Forza Italia nascondono segnali precisi. Salvini ha cambiato faccia all’opposizione di destra, Berlusconi ha finito di affossare un progetto politico. Che ne sarà del Nazareno? La conferenza stampa del premier è apparsa fragile, imbarazzata, non è più tempo di sorrisi. Ma Renzi sa fare poco altro, e l’Italia intera ha paura di scoprirne il bluff. Non si diceva che il governo Renzi era l’ultima spiaggia?

Ti potrebbero interessare anche:

Dal bacio al poliziotto al carnet delle multe del vigile urbano. Forme di vicinanza e di autoritaris...
E adesso Renzi sogna di rottamare la vecchia Europa
Siamo nei guai. E Renzi non sa a che santo votarsi
Renzi, Roma e il fattore X
Referendum, stiamo passando il limite
Informazione pericolosa, quando i giornali passano il limite



wordpress stat