| categoria: Dall'interno

Chiesto rinvio a giudizio per Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa

Entro la fine della settimana la procura della repubblica di Pisa trasmetterà al Tribunale la richiesta di rinvio a giudizio per Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 a Gello di San Giuliano Terme (Pisa). Lo si è appreso in ambienti giudiziari. L’uomo è accusato di omicidio volontario e distruzione di cadavere.

Il pubblico ministero Aldo Mantovani e il procuratore Ugo Adinolfi firmeranno l’atto probabilmente già domani ed entro il prossimo week end la richiesta di processare Logli approderà all’ufficio Gip che entro la fine dell’anno potrebbe fissare l’udienza preliminare. I termini a disposizione della difesa per produrre memorie o richieste di supplementi investigativi sono infatti scaduti e finora alla procura non è pervenuta alcuna richiesta da parte del difensore dell’uomo che da quando è indagato, oltre due anni e mezzo, ha scelto la strada del silenzio. La prima udienza in camera di consiglio potrebbe essere celebrata tra la primavera e l’estate prossima.

Ti potrebbero interessare anche:

Venezia, taxi offshore nel canale della Giudecca. Scattano le denunce
L'Aquila vende la scuola della Finanza: fu sede del G8 e dei funerali di Stato
Pedopornografia, maxi blitz internazionale. Cinquanta indagati in Italia, Europa e Usa
PERUGIA/Prende il figlio a bastonate, denunciato 65enne
Banca Etruria, 22 avvisi di garanzia per bancarotta
MALTEMPO/ Fulmine sulla spiaggia in Salento, tre ricoverati. Tromba d'aria a Ostuni



wordpress stat