| categoria: politica, Senza categoria

Renzi alla Lega: “Fate terrorismo mediatico, vi si ritorcerà contro”

“La differenza tra noi e voi è che a voi tocca analizzare questi problemi dopo averli causati con l’azione del vostro governo, a noi tocca risolverli e lo faremo anche per voi”. E’ la secca risposta che il premier Matteo Renzi riserva al capogruppo di Forza Italia, Renato Brunetta, a proposito delle politiche dell’Unione europea. “Segnalo che la situazione in cui ci troviamo con la Commissione europea risale al 2008: fu scelta dal governo di cui Brunetta faceva parte”, vale a dire quello a guida Silvio Berlusconi, “e fu confermato un presidente dello stesso gruppo di Brunetta”, ovvero del Ppe.

Quanto agli altri temi dell’interrogazione esposta durante il question time di Montecitorio, Renzi ha spiegato che “condividiamo il principio che la Ue ha già espresso con specifiche raccomandazioni alla Germania a ridurre i propri squilibri macroeconomici” a partire dal surplus commerciale. Ma è un tema che “è competenza della Commissione: faremo di tutto per andare nella direzione indicata, al di là dei toni e degli aggettivi usati da Brunetta per la Germania”.

Piano Juncker. Infine, un passaggio sul piano Juncker, bollato come “una presa in giro” dal capogruppo azzurro: “Noi non pensiamo – ha detto il piano del governo – il che piano Juncker possa essere etichettato così. Pensiamo sia un primo segno di cambio di direzione: ancora non sufficiente, timido, ma un primo passo”.

Fondi Ue per disoccupazione. Per contrastare la disoccupazione, dice ancora, “noi siamo pronti ad utilizzare strumenti non convenzionali” e “a fare qualsiasi cosa” come un utilizzo “migliore dei denari europei che per anni si sono dispersi in mille rivoli”.

Contro la Lega. Sempre in aula, nel rispondere all’interrogazione presentata dal leghista Massimiliano Fedriga – che ha chiesto una modifica della legge Fornero sulle pensioni – il capo del governo ha puntato il dito contro il Carroccio: “Ci sono vari modi per relazionarsi ai cittadini, mai come in questo momento è chiaro che c’è chi punta sulla rabbia, su messaggi di terrore verso il futuro, e chi invece cerca di rappresentare la realtà e di lavorare per risolvere i problemi. Siamo pronti a parlare di tutto ma senza fare terrorismo mediatico e paura che si ritorce contro chi la fa”. Renzi ha ricordato al capogruppo del Carroccio che il primo ad aumentare l’età pensionabile è stato l’allora ministro del Lavoro, Roberto Maroni: “Se persino io posso capire l’importante nesso che esiste tra l’innalzamento dell’età pensionabile e la disoccupazione, lei potrà ricordare che fu il ministro Maroni ad innalzare l’età pensionabile. Nel merito le ricordo invece che un emendamento alla legge di stabilità di quest’anno ha previsto l’eliminazione delle penalizzazioni previste dalla Fornero”.

Ilva di Taranto. Per la vicenda Ilva – è l’annuncio a ruota del premier – il governo valuta “la possibilità per un certo periodo di tempo, di un intervento pubblico che affronti questione ambientale e che consenta di tornare al mercato una volta” che l’Ilva “tornerà ad esser azienda leader in Europa”. Sulla vicenda di Taranto e di Ilva “abbiamo preso in considerazione, e lo faremo nelle prossime ore, tutti i tipi di soluzione, dalla possibilità di investimenti privati nazionali e internazionali, ma anche un intervento pubblico, per un certo periodo di tempo, che consenta” all’azienda “di affrontare le questioni ambientali e poi di tornare sul mercato per essere nuovamente leader in Europa”, ha spiegato Renzi.

Ast di Terni. Più avanti, poi, Renzi commenta l’intesa raggiunta al Mise tra Ast e sindacati: “La centralità dell’impresa siderurgica e per noi essenziale e non posso che esprimere la soddisfazione del governo e del parlamento per l’accordo raggiunto pochi minuti fa sull’Ast di Terni”.

Ti potrebbero interessare anche:

La crisi colpisce anche i ricchi, gli svizzeri si preparano a viaggiare in piedi sui treni regionali
LEGA/Questa Europa e questo euro creano solo problemi
Sondaggi: situazione statica, leggera crescita M5S
VITERBO/ Meno giorni in ospedale, stessa qualità: la Week surgery
Uno 007 da 150 milioni di dollari. Super offerta per Daniel Craig
Divorzio, cambia tutto, arriva l’assegno a tempo



wordpress stat