| categoria: In breve, Senza categoria

Diciassettenne indiana denuncia gli stupratori. Questi le danno fuoco

Una ragazza indiana in passato vittima di una aggressione sessuale è ricoverata in condizioni critiche in un ospedale dello Stato del Punjab dopo che gli stupratori da lei accusati, rimessi in libertà provvisoria da un giudice, le hanno cosparso il corpo di cherosene appiccando poi il fuoco.

La giovane, di 17 anni, riferisce l’agenzia di stampa Ians citando fonti della polizia, si trova in un centro sanitario di Ludhiana ed ha ustioni gravi sul 75% del corpo.

Le stesse fonti hanno aggiunto che tre individui originari del Bihar accusati dalla ragazza dello stupro, una volta ottenuta la libertà provvisoria hanno chiamato tre amici e si sono recati a casa sua mettendo in atto il terribile gesto. Due di loro, si è infine appreso, sono stati arrestati dagli agenti poco dopo il fatto.

Ti potrebbero interessare anche:

Lazio sud, il tesoro della camorra. Ferrari e società: maxisequestro da 90 mln
DROGA/ Allarme eroina, 16mila adolescenti italiani già schiavi
Minetti, nessun bonifico da 500mila euro da Berlusconi
FOCUS/ Kenya, i cristiani nel mirino degli Jihadisti
Legambiente premia Ponza e Sperlonga, Terracina torna a galla
Choc a Pistoia: anziana uccisa dalla badante



wordpress stat